23 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

Vamping: l'ultima moda online dei teenager

Arriva dall'America la nuova moda online che impazza tra gli adolescenti, si tratta del vamping: letteralmente "vampireggiare". Ebbene s?, sembra proprio che ogni sera schiere di giovani attendano il calare della notte, proprio

Arriva dall'America la nuova moda online che impazza tra gli adolescenti, si tratta del vamping: letteralmente "vampireggiare".
Ebbene sì, sembra proprio che ogni sera schiere di giovani attendano il calare della notte, proprio come la leggendaria creatura dai canini appuntiti, per collegarsi in rete e coltivare amicizie, amori, interessi e relazioni. Dopo avervi raccontato un'altra tendenza che sta incendiando il web in SESSO: #aftersex, è di moda il selfie dopo l'amore, noi di CheDonna.it abbiamo scovato per voi l'ultima moda online che sta spopolando tra i teenager. La notte la passano sui social media   Certo nulla di nuovo nel fatto che gli adolescenti cerchino di tirare tardi e fare le ore piccole per socializzare, ma alla cara vecchia comitiva oggi la maggior parte dei teenager sceglie la rete e così tra messaggini, commenti su Facebook, puntate di serie-tv divorate, chattate e foto su Instagram attendono l'alba abitando i social media.
Per averne una prova concreta è sufficiente collegarsi a Twitter o Instagram dopo la mezzanotte e cercare con l'hashtag #vamping le miriadi di messaggi e foto dei giovani nottambuli. Secondo Danah Boyd, ricercatrice Microsoft che si occupa di studiare e analizzare il comportamento dei teenager in rete, la notte sarebbe l'unico momento di sfogo dai mille impegni che affollano le loro giornate, oltre ad essere l'unica occasione per intrattenere delle conversazioni private senza sottostare al controllo dei genitori. Insomma, sembra proprio che i ragazzi non chiedano altro se non di poter coltivare i propri interessi e le proprie relazioni sociali, più o meno virtuali, senza alcun controllo.
Ma tutte queste nottate in bianco, quali ripercussioni potranno mai avere a lungo termine sulla loro salute? Firma: Silvia Fanasca

Articoli Correlati