19 October 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

CARO AVVOCATO:

  • CARO AVVOCATO:
L'avvocato Sara Testa Marcelli risponde: Il Legislatore con la L. n. 9/2014, decorrente dal 22.2.2014, oltre ad aver convertito il c.d. decreto ?Destinazione Italia? (D.L. n. 145/2013), ha posto rimedio all?intricata vicenda

L'avvocato Sara Testa Marcelli risponde: Il Legislatore con la L.
n.
9/2014, decorrente dal 22.2.2014, oltre ad aver convertito il c.d.
decreto “Destinazione Italia” (D.L.
n.
145/2013), ha posto rimedio all’intricata vicenda dell’APE (Attestato di Prestazione Energetica), iniziata con l’introduzione dei commi 3 e 3-bis dell’articolo 6 del D.L.
n.
63/2013, prevista per gli atti di compravendita e locazione aventi ad oggetto immobili. Con il D.L.
n.
145/2013, l’articolo 6 del D.Lgs.
n.
192/2005 è stato nuovamente modificato, stabilendo, a partire dal 24.12.2013, quanto segue: 1.
l’eliminazione dell’obbligo di allegare l’APE relativamente agli “atti di trasferimento di immobili a titolo gratuito” ed ai contratti di locazione di singole unità immobiliari; 2.
la trasformazione, in caso di mancata allegazione dell’APE, della norma che disponeva la nullita? del contratto in sanzione pecuniaria. Da un punto di vista monetario tali sanzioni pecuniarie risultano essere così stabilite: da € 3.000 a € 18.000, in caso di mancata allegazione dell’APE (per le fattispecie per le quali sussite tale obbligo); da € 1.000 a € 4.000 in caso di mancata informazione o consegna dell’APE. Il comma 3 del citato articolo 6 prevede inoltre l’obbligo di inserire nel contratto un’apposita clausola, con la quale l’acquirente o il conduttore devono dare atto di aver ricevuto le informazioni e la documentazione comprensiva dell’APE.
A tal proposito come indicato ancora dal citato Studio del Notariato n.
657-2013/C, le “informazioni” devono essere “specifiche, concernenti in particolare la prestazione energetica dell’edificio trasferito o locato”, cosi? come desumibili dall’APE stesso di cui l’edificio risulta dotato.
Tuttavia, nel contratto è? sufficiente riportare la dichiarazione dell’interessato che ha ricevuto le informazioni, senza cioe? esplicitare in dettaglio il tipo e le informazioni ricevute.

Articoli Correlati
Senza categoria