26 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

Ricetta: gelo di melone

Ricetta siciliana per preparare una gustosissima gelatina di anguria con scaglie di cioccolato Per "miluni" in Sicilia si intende l'anguria, il frutto per eccellenza dell'estate! Sar? per il suo sapore fresco, sar? per la sua

Ricetta siciliana per preparare una gustosissima gelatina di anguria con scaglie di cioccolato Per "miluni" in Sicilia si intende l'anguria, il frutto per eccellenza dell'estate! Sarà per il suo sapore fresco, sarà per la sua leggerezza l'anguria, infatti, invade le nostre tavole anno dopo anno. Sulla base delle sue note virtù dissetanti, la tradizione palermitana propone questo dessert davvero speciale: il gelo di melone, una sorta di gelatina fatta con il succo dell'anguria e accompagnata da scaglie di cioccolata e cannella. Ingredienti 1 anguria di circa 4 kg.
(circa 1 litro di succo) 150 gr.
di zucchero 80 gr.
di amido di frumento (o mais) 1 bustina di vaniglina Fiori di gelsomino q.b. Cannella q.b. Gocce di cioccolato fondente q.b. Pistacchi tritati q.b. Preparazione Tagliare l’anguria, privandola di scorza e semi, e setacciarla con un passatutto. Versare il succo ricavato in un tegame e aggiungere zucchero, amido e vaniglia, mescolando continuamente per evitare la formazione di grumi. Fare sobbollire a fiamma dolce. Quando si sarà addensato, togliere dalla fiamma, versare il composto in coppette per alimenti e fare raffreddare. Una volta tiepido, aggiungere le gocce di cioccolato fondente e lasciare in frigorifero per diverse ore. Servire con una spolverata di cannella e di pistacchi e qualche petalo di gelsomino come decorazione. Il gelo di anguria e le sue varianti Al di là di quella base, esistono moltissime varianti nella preparazione del composto che, in base alla zona o alle tradizioni familiari, possono contemplare l’aggiunta di diversi ingredienti, oltre a quelli indicati in questa ricetta, tra i quali si elencano le mandorle, i chiodi di garofano, l’acqua di gelsomino, l’acqua di fiori di arancio, la vaniglia e frutta candita di vario genere. Il gelo di anguria viene, infine, utilizzato anche come farcitura per crostate fatte con la pastafrolla.  

Articoli Correlati