24 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

EVENTI: Naj Oleari presenta 'Armonia selvatica' alla Libreria della Natura di Milano

In un punto nevralgico di questo libro, Angelo Naj Oleari rievoca il periodo della sua vita in cui, bambino in fuga da un'esperienza terribile, trovava rifugio unicamente nell'abbraccio del mondo vegetale. Dalle ombre e dalle

In un punto nevralgico di questo libro, Angelo Naj Oleari rievoca il periodo della sua vita in cui, bambino in fuga da un'esperienza terribile, trovava rifugio unicamente nell'abbraccio del mondo vegetale. Dalle ombre e dalle luci di quel giardino in poi, in tutte le sfaccettature della sua personalità di imprenditore, artista, ricercatore visionario, Naj Oleari ha sempre guardato in direzione delle piante: le sue «vere, uniche amiche», maestre di vita, di evoluzione, di socialità.
Il suo sguardo, che sia rivolto alla semplice osservazione o che veda oltre, nel microcosmo contenuto in un seme o nel messaggio seducente dei fiori, lo porta a riconsiderare prima di tutto il sistema agricolo vigente, incentrato sulla monocoltura, che, snaturando e depauperando le piante, priva l'umanità stessa di gran parte dei loro doni. In queste pagine dense e appassionate, Naj Oleari ripercorre la storia della sua alleanza con il mondo vegetale, le idee e le sfide; in particolare, quella che culmina nella dizione di agricoltura selvatica.
A partire da questo concetto – cui corrisponde un ben preciso protocollo di coltivazione – veniamo esortati a riconsiderare tutto il nostro sistema, non solo di produzione, ma di vita in senso lato; a stringere e rinsaldare il rapporto con le piante, in quello che l’autore chiama «spirito di solidarietà e partecipazione»: Armonia selvatica. L’AUTORE Angelo Naj Oleari ha iniziato a lavorare a vent'anni come artista Fluxus con mostre in Italia e in Germania, poi come responsabile dello Stile della Naj Oleari, storica azienda di famiglia, simbolo negli anni Ottanta di una generazione di giovani con spirito libero.
Nel 1975 fa nascere a Milano il Centro Botanico, luogo di riferimento per appassionati di piante; ricerche, mostre, edizioni, semi, piante e tanti prodotti naturali finiranno per dar luogo a una serie di negozi con proposte di qualità vitale.
Ha pubblicato Acqua alta (Società di poesia, 1982) e Note del mio giardino (Centro Botanico, 1984).

Articoli Correlati