14 October 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

Caso Yara: Bossetti in carcere, parla la madre

  • Caso Yara: Bossetti in carcere, parla la madre
Bossetti resta in carcere e la madre parla dell?illegittimit? dei suoi due figli "Sussiste l'esigenza cautelare, avuto riguardo alla gravit? intrinseca del fatto, connotato da efferata violenza?. Cos? il Gip Ezia Maccora ha

Bossetti resta in carcere e la madre parla dell’illegittimità dei suoi due figli "Sussiste l'esigenza cautelare, avuto riguardo alla gravità intrinseca del fatto, connotato da efferata violenza”.
Così il Gip Ezia Maccora ha motivato la disposizione cautelare del carcere per Massimo Giuseppe Bossetti, 44 anni, sposato e padre di tre figli, accusato dell’omicidio di Yara Gambirasio, trovata morta in un campo 4 anni or sono. Pur non convalidando il fermo, poiché non ci sarebbe periodo di fuga, Bossetti rimane dunque dietro le sbarre e fuori a parlare in sua difesa restano la mamma, Ester Arzuffi, e la gemella Laura. La madre dell’arrestato ha infatti concesso un’intervista al Corriere della sera, occasione per lei di chiarire alcuni fatti scomodi emersi dalle indagini.
Dell’innocenza del figlio Ester è totalmente persuasa, tanto da affermare senza colpo ferire: “se lo avessi visto lì fisso a guardare i servizi sulla bambina e avessi dubitato di lui, gli avrei detto: vai dai carabinieri.
Lo avrei trascinato”. Ma a destare grande curiosità sembra esser quanto emerso dal test del DNA, ovvero che Bossetti e la sorella non sarebbero figli del marito della donna ma di Giuseppe Guerinoni, autista di Gorno morto nel ’99 e identificato da tempo come padre di Ignoto 1, l’uomo le cui tracce sono state ritrovate sugli indumenti di Yara e che dunque potrebbe averne sancito la morte.
Anche qui però Ester Arzuffi pare non avere dubbi: "Guerinoni (il padre naturale di Bossetti) era un amico ma non abbiamo mai avuto una relazione”. A sbagliare secondo lei sarebbero dunque i test scientifici e gli inquirenti, poiché il figlio è totalmente innocente e nato dall’amore con il marito.
A condividere tutto ciò, o almeno l’idea per cui Bossetti sarebbe innocente, c’è Laura, la gemella dell’indagato che non si lascia scomporre dalle voci sulla sua illegittimità (“per me mio padre è quello che mi ha cresciuta”). Nei fatti però Massimo Giuseppe Bossetti resta ancora il principale indagato per questa tragica morte e ciò proprio in virtù della sua parentela con Guerinoni: sarà questa la definitiva verità sul caso di Yara? Non resta che attendere ulteriori sviluppi.

Articoli Correlati