20 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

Cinque cose da sapere su Parigi

  • 17|
Cinque cose da sapere prima di partire per? la Ville Lumi?re Pronti a godervi grandi scorpacciate di crepe, passeggiate romantiche e monumenti mozzafiato? Parigi offre tutto questo e molto di pi?: un viaggio nella citt?

Cinque cose da sapere prima di partire per la Ville Lumière Pronti a godervi grandi scorpacciate di crepe, passeggiate romantiche e monumenti mozzafiato? Parigi offre tutto questo e molto di più: un viaggio nella città dell’amore vuol dire arte a non finire, cucina da gourmet e moda extra lusso ma, per sfruttare davvero a pieno tutto il potenziale della Ville Lumière, ci sono alcune curiosità che sarà bene conoscere con anticipo: non vorrete farvi trovare impreparati proprio sul più bello, vi pare? Scopriamo allora cinque curiosità che anche chi ha avuto più volte l’opportunità di passeggiare sugli Champs-Élysées forse ignora: delle vere e proprie perle da parigini doc che senza dubbio potrete sfruttare una volta giunti in città.
Nessuno sospetterà che voi siate turisti, parola di CheDonna. Niente Louvre di martedì: non tutti lo sanno ma anche il più famoso museo di Parigi ha un giorno di chiusura, sarà meglio allora evitare il malumore di arrivare sino alle sue porte per trovare chiuse Non firmate petizioni: spesso lungo le strade troverete ragazzi pronti a fermarvi per chiedervi di dare il vostro supporto a qualche fantomatica causa, none ateli ascolto poiché si tratta del trucco più usato dai borseggiatori Il Pont Neuf non è il nono ponte: si tratta del ponte più antico della città e non del nono attraversamento della Senna come tutti pensano.
Il suo nome è una traduzione di Ponte Nuovo, una costruzione voluta da Enrico IV Ville Lumière ma non in senso “elettrico”: la “città delle luci” deve il suo nome non alle luminarie stradali ma alla luce del sapere.
L’appellativo è infatti legato all’epoca dell’Illuminismo che diede qui alcuni dei suoi frutti più prestigiosi Vero shopping parigino: se volete qualche cosa di davvero particolare dimenticate gli Champs-Élysées e puntate su Rue Pierre Lascot, vera patria dei negozi alternativi

Articoli Correlati
Senza categoria