19 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

MUSICA: L'art-jazz dei Pollock Project a 'La Stanza della Musica' di Radio3 Suite

  • 1|
Il 9 maggio 2014 prossimo alle 22.50 l?ensemble art-jazz?POLLOCK PROJECT sar? in diretta a La Stanza della Musica di Radio3 Suite per presentare l?album Quixote (Helikonia) ed in anteprima la nuova line-up del trio che prevede

Il 9 maggio 2014 prossimo alle 22.50 l’ensemble art-jazz POLLOCK PROJECT sarà in diretta a La Stanza della Musica di Radio3 Suite per presentare l’album Quixote (Helikonia) ed in anteprima la nuova line-up del trio che prevede Marco Testoni, percussionista e fondatore del progetto, al caisa drum e al pianoforte; Simone Salza, sax soprano; Elisabetta Antonini, voce e live electronics.
Una splendida occasione per raccontare i nuovi progetti, le novità artistiche e il proprio sguardo visionario sul mondo che ha ispirato il nuovo cd, dedicato non a caso all’eroe e sognatore per eccellenza, Don Chisciotte. Ricordiamo che Pollock Project è costruito sulla forza dell’intuizione dell’estetica dell’Art-Jazz dove la scrittura di Marco Testoni suggerisce una musica visuale dagli intensi colori e richiami surrealisti.
Un elogio musicale alla bellezza della libera creatività e all’interazione con le altre arti in cui numerosissimi sono i richiami alle esperienze delle arti visuali del Novecento, al cinema e alla letteratura più recenti.
Oltre alle collaborazioni con artisti contemporanei come: Victor Enrich, Istvan Horkay, Mark Street e Antonia Carmi. La nuova line-up conferma l’attenzione del gruppo nei confronti della voce come strumento espressivo.
Sia che la intendiamo come quella del timbro penetrante del sax soprano di Simone Salza, uno dei sassofonisti più richiesti dai compositori di musica per cinema.
Sia la voce umana intesa espressamente come strumento che, con Elisabetta Antonini vocalist particolarmente attenta alla commistione con l’elettronica, irrompe nel sound del trio introducendo un importante elemento di colore. Si conferma così una vocazione che, fin dai propri esordi, ha visto Pollock Project caratterizzare il proprio stile utilizzando l’interplay con le voci dei grandi della letteratura e dell’arte contemporanea come elementi strutturali della propria musica (da Jackson Pollock a Marcell Duchamp, da Pablo Neruda a Julio Cortazar). Marco Testoni (Caisa Drums, Percussioni, Live Electronics) è una particolarissima figura di percussionista e compositore la cui scrittura musicale si esprime tra area colta e popolare.
Il suo ultimo cd solista Impatiens ha visto la collaborazione di Billy Cobham, il padre del drumming moderno.
Con il suono suggestivo del suo set di Caisa Drum - metallofoni di nuova generazione della stessa famiglia dei più noti Steel Drums caraibici – Marco Testoni restituisce alle percussioni la capacità di esprimere compiutamente quel “lirismo del ritmo”che è il manifesto artistico del suo stile musicale. Simone Salza (Sax soprano, Clarinetto), nasce come clarinettista, ma ben presto si dedica con passione al sassofono.
Spazia dalla classica al jazz, dalla musica da film al pop.
Ha interpretato come solista alcuni dei brani più emozionanti del cinema italiano: uno per tutti il tema vincitore dell’Oscar del 1999 come “miglior colonna sonora” del film La vita è bella di Roberto Benigni composta da Nicola Piovani.
Ha collaborato anche con musicisti come Ennio Morricone, Pino Daniele, Carmen Consoli, Fiorella Mannoia. Elisabetta Antonini (voce & live electronics),cresciuta musicalmente fra l’Europa e gli Stati Uniti, si è fatta strada attraverso un’intensa attività concertistica che l’ha portata a collaborare con nomi come Paul McCandless e Kenny Wheeler.
Da sempre riserva un’attenzione mirata alla composizione e all’arrangiamento rielaborando con cura alcune pagine del jazz di oggi.
Prossimamente vedrà la luce per la Candid Records il suo ultimo progetto intitolato "The Beat Goes On", un originale tributo alla beatgeneration.

Articoli Correlati