19 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

MUSICA: Intervista alla cantautrice pugliese Valeria Vaglio

  • 11|
Nel 2008, la bella e talentuosa cantautrice pugliese?Valeria Vaglio?ha partecipato alla 58? edizione del Festival di Sanremo. Nel?2010 ? uscito il suo secondo album ?Uscita di insicurezza? e nel 2013 ha scritto la colonna sonora

Nel 2008, la bella e talentuosa cantautrice pugliese Valeria Vaglio ha partecipato alla 58° edizione del Festival di Sanremo. Nel 2010 è uscito il suo secondo album “Uscita di insicurezza” e nel 2013 ha scritto la colonna sonora del cortometraggio “Guardate il sole in faccia”, diretto da Lorenzo Corvino. Attualmente, è al suo terzo album di inediti “Il mio vizio migliore” uscito il 21 marzo. Quale è stata la principale ispirazione per il tuo ultimo album? Ho scritto i 10 pezzi di questo album in momenti molto diversi, in un periodo di tempo durato circa quattro anni. La mia ispirazione viene da quello che mi succede, da quello che osservo e che mi colpisce. Niente però che sia puramente descrittivo, scrivo di quello che mi crea un subbuglio interno, che mi scompiglia i pensieri, qualcosa che mi tocca profondamente sia nel bene che nel male. Sappiamo che sei anche l'autrice e non solo l'interprete dei testi. Come avviene la magia della parola scritta? Che tipo di clic scatta in te per farti dire: "Okay, ci siamo, questa è la versione giusta". Scrivo molto di getto, ma non limo tanto. E’ come se la mia penna si rifiutasse di sporcare il foglio quando il verso non è ancora pronto per essere impresso. E poi è sempre lo stomaco a comandare. Cosa diresti a chi vorrebbe intraprendere una carriera simile alla tua? Consigli? In questo lavoro ci sono talmente tante variabili che quello che può essere positivo per me potrebbe ledere qualcun altro. L’unica cosa che mi ha sempre ripagato in questi anni è stato il restare fedele a me stessa, facendo quello che piace a me e cercando il più possibile di rimanere estranea a certe logiche di mercato. Sappiamo anche che sei un’attiva sostenitrice di Amnesty International e delle campagne contro l’omofobia. Quali progetti supporti in particolare? Ho suonato a favore di Amnesty, dell’Unione Donne Italiane, durante la Giornata mondiale contro l’omofobia. Credo che la visibilità di questo lavoro implichi quasi un dovere morale nel farsi portavoce di campagne di sensibilizzazione a temi così importanti. Per quanto concerne il tuo tour, puoi dirci qualcosa di più? La prossima tappa che toccherai? Le prossime date sono il 26 aprile a Milano, il 9 maggio a Bari, il 18 maggio a Genova, il 14 giugno a Milano, il 13 luglio Lecce …ma ce ne sono tante altre in via di definizione e sempre consultabili sia dal mio sito ufficiale valeriavaglio.com sia sui miei social (che gestisco direttamente) Un segreto da confessare ai tuoi fan e agli utenti di CheDonna.it? Sono una grande mangiatrice di gelato, a volte sostituisco la mia cena con 350 grammi di gelato artigianale. Il mio gelataio di fiducia si preoccupa se non mi vede per più di una settimana. [gallery ids="90630,90631"]

Articoli Correlati