24 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

Serenità della coppia, si capisce da come si dorme

Pi? i partner dormono vicini pi? la coppia funziona Letto matrimoniale, per alcuni una condanna per altri la pi? grande invenzione del genere umano. Quale delle due categorie per? condurr? una vita pi? serena? A quanto pare la

Più i partner dormono vicini più la coppia funziona Letto matrimoniale, per alcuni una condanna per altri la più grande invenzione del genere umano.
Quale delle due categorie però condurrà una vita più serena? A quanto pare la seconda.
Scopriamo perché Secondo il sito dell'Edinburgh International Science Festival la felicità di una coppia è direttamente proporzionata a quanto i due soggetti dormono vicini: una distanza nel letto sarebbe dunque sinonimo di una distanza nella vita da svegli, un’assenza di contatto nel sonno simboleggia un’assenza di alchimia nella quotidianità. Pare dunque che la posizione che assumiamo dormendo con il nostro partner simboleggi lo stato in cui la relazione si trova.
Chi riposa nella classica posa a cucchiaio o spalla contro spalla (circa il 42% del campione) avrebbe una vita di coppia soddisfacente; se invece il contatto manca (cosa valida per circa il 14% degli intervistati) qualche parte del rapporto scricchiola.
Non è dunque un caso se “il 94% delle coppie che trascorre la notte restando a contatto sono felici della loro relazione -come spiega Richard Wiseman, psicologo dell'Università di Hertfordshire dove è stata condotta la ricerca- rispetto ad appena il 68% di coloro che invece restano a distanza”. Addirittura i centimetri di separazione sembrano assumere un peso significativo: l’86% delle coppie che pongono tra loro circa tre centimetri di materasso si dichiarano felici, contro il 66% di chi frappone 70 centimetri o più tra il proprio sonno e quello del partner. Che il nostro inconscio dunque sia ancora una volta rivelatore? Chiedetevelo quando vi sveglierete domani mattina.

Articoli Correlati