22 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

Linguaggio di internet, questo sconosciuto

Ecco cosa gli americani credono di sapere sul linguaggio del web Non siamo solo noi italiani a quanto pare a non conoscere bene il linguaggio informatico. Piano piano si vengono a scoprire le lacune che sicuramente fanno parte

Ecco cosa gli americani credono di sapere sul linguaggio del web Non siamo solo noi italiani a quanto pare a non conoscere bene il linguaggio informatico.
Piano piano si vengono a scoprire le lacune che sicuramente fanno parte del nostro Paese ma non meno di quanto non fossero per altre nazioni all’apparenza molto più avanzate della nostra. Non una ma ben due recenti indagini diverse, hanno infatti scoperto che per HTML un americano su 10, intende una fantomatica malattia venerea anziché il tipico linguaggio attribuito alle pagine web.
Ma la burla non finisce qui perché mentre noi italiani, tacciati di essere retrogradi, anti tecnologia e sempre un passo indietro al resto del mondo, gli americani stentano persino ad orientarsi tra le parole SEO (Search Engine Optimization) cioè il sistema che permette un migliore posizionamento nelle pagine web, Gigabyte che invece di essere inteso come una misure dei file sembra essersi trasformato in un insetto del Sudamerica e il Blu Ray invece di essere considerato quello che è e cioè un’alta definizione di contenuti video, diviene un animale marino.
E per finire, MP3 diviene il nome di uno dei robot di Guerre stellari anziche un formato audio per CD e lettori musicali. “Ogni mondo è paese” e “l’erba del vicino è sempre più verde”, dicevano i saggi (e forse meno ignoranti in fatto di linguaggio) nostri antenati.

Articoli Correlati