19 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

LA DONNA DEL GIORNO: Emma Thompson

  • 8|
Emma Thompson?? una delle artiste pi? stimate del mondo, per la sua versatilit? che esprime sia nella recitazione che nella scrittura. Come attrice ha ricevuto l?Oscar? per Casa Howard, nel 1992, e come sceneggiatrice lo ha vinto

Emma Thompson è una delle artiste più stimate del mondo, per la sua versatilità che esprime sia nella recitazione che nella scrittura.
Come attrice ha ricevuto l’Oscar® per Casa Howard, nel 1992, e come sceneggiatrice lo ha vinto per Ragione e sentimento, nel 1995. La Thompson è stata una vera e propria rivelazione nel suo ritratto di Margaret Schlegel nell’adattamento di Merchant Ivory del romanzo di E.M.
Forster “Casa Howard”.
Per questo ruolo si è aggiudicata il premio di Migliore attrice anche al BAFTA, al Golden Globe® e da parte delle associazioni di critica di Los Angeles e di New York.
L’anno successivo ha ottenuto altre due nomination all’Oscar come Migliore attrice, per la sua performance in Quel che resta del giorno e come Migliore attrice non protagonista nel film di Jim Sheridan Nel nome del padre . Tre anni dopo, ha adattato il romanzo di Jane Austen “Ragione e Sentimento” nell’omonimo film diretto da Ang Lee, vincendo l’Academy Award® per la Migliore sceneggiatura adattata e il Golden Globe® per la Migliore sceneggiatura cinematografica, oltre ad altri premi da parte del Writers Guild of America e il Writers’ Guild of Great Britain.
La sua performance nel film è stata premiata con un premio alla Migliore attrice da parte dei BAFTA, ed è stata candidata all’Oscar® e al Golden Globe nella stessa categoria. Lo scorso anno ha doppiato il personaggio della regina di Ribelle – The Brave, il film Disney•Pixar vincitore dell’Oscar® come Miglior film d’animazione, e ha recitato in Men In Black 3 di Sony Pictures.
Un anno ricco di impegni che comprendono anche una performance candidata all’Emmy® al fianco di Alan Rickman, nella produzione di BBC Two The Song of Lunch, trasmessa all’interno del programma PBS Masterpiece Contemporary.
Recentemente ha recitato con Viola Davis nell’adattamento cinematografico del bestseller “soprannaturale”, dal titolo Beautiful Creatures e nella commedia romantica Love Punch con Pierce Brosnan. Ha ripreso il ruolo della magica tata di Tata Matilda e il grande botto, di cui ha scritto anche la sceneggiatura ed è stata produttore esecutivo.
Aveva già incarnato questo personaggio nel film Tata Matilda, diretto nel 2004 da Kirk Jones e tratto dal suo adattamento del libro “Nanny McPhee”.
Lo scorso gennaio ha impersonato la regina Elisabetta II nella produzione televisiva Sprout/SKY ARTS dal titolo Walking the Dogs. Thompson è nata a Londra; suo padre era Eric Thompson, regista e scrittore di teatro, mentre sua madre, Phyllida Law, è un’attrice scozzese (interprete di Albert Nobbs e de L’ospite d’inverno).
Ha studiato inglese a Cambridge dove è entrata a far parte della compagnia teatrale universitaria Footlights, che l’ha eletta vice presidente (al fianco del presidente Hugh Laurie).
Quando era ancora una studentessa ha co-diretto la prima rivista completamente al femminile di Cambridge, “Women’s Hour”, ha debuttato in TV sulla BBC con Friday Night, Saturday Morning e alla radio con “Injury Time” (BBC). Negli anni '80 è apparsa spesso nella TV inglese: ricordiamo i suoi ruoli ricorrenti nella serie di Granada TV Alfresco, in Election Night Special e The Crystal Cube di BBC (quest’ultimo scritto dai suoi colleghi universitari Stephen Fry e Hugh Laurie), e il divertente ruolo dell’aristocratica Miss Money Sterling in The Young Ones.
Nel 1985, Channel 4 le ha offerto uno special televisivo dal titolo Up for Grabs e nel 1988 ha scritto e interpretato uno show per BBC dal titolo Thompson.
Ha lavorato come cabarettista e racconta di aver ricevuto 60 dollari in contanti, il giorno del suo 25° compleanno, per uno spettacolo al fianco di Ben Elton alla Croydon Warehouse.
Li considera i migliori soldi mai ricevuti. Ha continuato la sua attività teatrale al fianco di quella televisiva e radiofonica, ed è apparsa nella tournée inglese di “A Sense of Nonsense” (1982), “Short Vehicle” (da lei scritto) rappresentato al festival di Edimburgo 1983, “Me and My Girl” (1985), in scena a Leicester e nella West End londinese e in “Look Back in Anger” al Lyric Theatre su Shaftesbury Avenue, nel 1989. Il suo esordio al cinema risale al 1988, al fianco di Jeff Goldblum nella commedia Due metri di allergia.
In seguito ha interpretato Katherine nel primo film diretto da Kenneth Branagh Enrico V, e ha recitato al fianco del regista attore Branagh in tre dei suoi film successivi: L’altro delitto (1991), Gli amici di Peter (1992) e Molto rumore per nulla (1993). Altri suoi crediti cinematografici comprendono: Junior (1994), Carrington (1995), L’ospite d’inverno (1997) e Immagini (2003) di Christopher Hampton.
Ha recitato in tre progetti diretti da Mike Nichols: I colori della vittoria (1998) e il telefilm di HBO Wit (2001, che le è valso nomination all’Emmy® come Migliore attrice protagonista e al Golden Globe® come Migliore scrittore di un telefilm o miniserie (con Mike Nichols) e Angels in America (2002, nomination allo Screen Actors Guild Award® e all’Emmy Award®). Ha trionfato sul grande schermo nel ruolo di Sybil Trelawney in due film di Harry Potter: Harry Potter e il prigioniero di Azkaban (2004) di Alfonso Cuaron e Harry Potter e l’ordine della fenice (2007), di David Yates.
Il suo curriculum comprende inoltre due progetti con Dustin Hoffman: il romantico Oggi è già domani (per cui è stata candidata al Golden Globe® come Migliore attrice) e la commedia di Marc Forster Vero come la funzione, interpretato anche da Will Ferrell e Maggie Gyllenhaal (prodotto dalla frequente collaboratrice di Thompson, Lindsay Doran). Thompson è stata apprezzata nella commedia corale di Richard Curtis Love Actually – L’amore davvero che le è valsa un premio come Migliore attrice non protagonista agli Evening Standard Film Awards 2004, una nomination come Migliore attrice non protagonista ai BAFTA Awards 2004 e ai London Critics Circle Film Awards 2004, e come Migliore attrice agli Empire Awards 2004, in Inghilterra. Per il 110° anniversario di Peter Rabbit, Emma Thompson ha avuto l’incarico di scrivere il 25° racconto della raccolta delle storie di Peter Rabbit.
È la prima volta che Frederick Warne, l’editore, ha pubblicato un ulteriore titolo alla serie scritta da Beatrix Potter fra il 1902 e il 1930.
Il libro intitolato “The Further Tale of Peter Rabbit” è stato pubblicato il 6 settembre 2012, con grande successo. La Thompson è un’attiva sostenitrice della Helen Bamber Foundation, un’organizzazione inglese per i diritti umani, creata nell’aprile 2005, per aiutare a ricostruire la vita di alcune persone e favorire l’autostima di chi ha subito la violazione dei diritti umani.
Per conto della fondazione, ha curato “Journey”, un’installazione artistica interattiva che utilizza sette container da trasporto per illustrare le crude e sconvolgenti esperienze di donne che sono state oggetto di traffico sessuale.
Finora Thompson e “Journey” hanno viaggiato in cinque città internazionali organizzando mostre e interviste (Londra, Vienna, Madrid, New York e L’Aja). La Thompson è inoltre ambasciatrice dell’agenzia dello sviluppo internazionale ActionAid e ha parlato pubblicamente del suo sostegno al lavoro di questa organizzazione non profit, in particolare in merito all’epidemia di HIV/AIDS che continua ad affliggere il continente africano.
Si è unita all’organizzazione nel 2000, e da allora ha partecipato ai progetti di ActionAid in Uganda, Etiopia, Mozambico, Sudafrica, Birmania e Myanmar. Nel 2010 e 2011 è stata presidente del Teaching Awards Trust, un programma di premi aperto alle strutture di formazione in Inghilterra, Galles e Irlanda del Nord, che si occupano degli studenti compresi fra i 3 e i 18 anni di età.
Il premio è assegnato ogni anno agli insegnanti e alle scuole che contribuiscono a trasformare la vita dei giovani, aiutandoli a sviluppare le proprie potenzialità. Il 20 febbraio la vedremo al cinema in Saving Mr.
Banks dove interpreta P.L.
Travers.