20 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

LA DONNA DEL GIORNO: Alfre Woodard

  • 2|
Alfre Woodard ha al suo attivo una candidatura agli Oscar, sedici candidature agli Emmy e un premio vinto, tre premi SAG e un Golden Globe. Oltre a svolgere il suo lavoro di attrice, la Woodard si dedica ad attivit? filantropiche

Alfre Woodard ha al suo attivo una candidatura agli Oscar, sedici candidature agli Emmy e un premio vinto, tre premi SAG e un Golden Globe.
Oltre a svolgere il suo lavoro di attrice, la Woodard si dedica ad attività filantropiche e attualmente è nel consiglio direttivo del National Film Preservation Foundation Board, e dello Sciences International Outreach Committee dell’Academy. Tra i suoi film più noti, ricordiamo LA FORESTA SILENZIOSA di Martin Ritt, per cui è stata candidata all’Oscar; il film della HBO “Mandela”, nel ruolo di Winnie Mandela per cui ha vinto un American Cinema Editors Award (ACE); GRAND CANYON – IL CUORE DELLA CITTÀ di Lawrence Kasdan; AMORI E AMICIZIE di John Sayles; MISS EVERS’ BOYS di Joseph Sargent, per cui ha vinto un Emmy, un SAG e un Golden Globe; CROOKLYN di Spike Lee; LOVE AND BASKETBALL di Gina Prince-Bythewood; THE FAMILY THAT PREYS di Tyler Perry; UNA NUOVA VITA di Maya Angelou.
È stata Betty Applewhite nella popolare serie tv “Desperate Housewives”, e Ruby Jean Reynolds, madre di Lafayette, nella serie di grande successo “True Blood”, della HBO. Recentemente, per la televisione ha interpretato il ruolo di Ouiser nel remake di STEEL MAGNOLIAS – Fiori d’acciaio”, per cui è stata candidata a uno Screen Actors Guild Award e ha vinto un NAACP Image Award.
Presto la vedremo anche nella serie di BBC America “Cooper”. Da sempre impegnata nel sociale, attualmente Woodard è membro della Creative Coalition, un’associazione americana di artisti dello spettacolo attivi nel campo della difesa dei diritti civili, ed è tra i fondatori di “Artists for a New South Africa”, un’associazione no-profit che si batte per contrastare la diffusione dell’Aids e difendere i diritti umani in Sudafrica.
Nel 2008, ha sostenuto la campagna presidenziale di Obama, e oggi fa parte del “President’s Committee on the Arts and Humanities.” Il 20 febbraio, la vedremo al cinema in 12 ANNI SCHIAVO.