24 October 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

Dieci ricette con il radicchio

  • Dieci ricette con il radicchio
Come preparare dieci gustose ricette con il radicchio - Dal sapore inconfondibile e molto particolare, il radicchio depura il fegato e combatte la stipsi. Poverissimo di calorie il radicchio pu? essere consumato come antipasto,

Come preparare dieci gustose ricette con il radicchio - Dal sapore inconfondibile e molto particolare, il radicchio depura il fegato e combatte la stipsi.
Poverissimo di calorie il radicchio può essere consumato come antipasto, ma anche come componente essenziale di numerose pietanze.
Oggi vi presentiamo una scelta di dieci ricette con cui utilizzarlo. 1) Barchette di radicchio: lavate accuratamente e delicatamente le foglie di radicchio strofinandole con i polpastrelli, fatele scolare in uno scolapasta.
Fate lo stesso con le foglie di rucola.
Tamponate infine con carta assorbente.
In una ciotola condite la rucola con un filo d’olio di oliva, sale e pepe macinato fresco.
Tenete da parte.
Fate sgocciolare la mozzarella dal suo liquido, tagliatela a listerelle piuttosto larghe circa 1- 2 centimetri.
Fate sgocciolare anche i filetti di acciughe dall’olio di conservazione.
Assemblate le barchette: posizionate una manciate di rucola sul fondo di una foglia di radicchio, poi adagiatevi sopra una listarella di mozzarella e un filetto di acciuga.
Chiudete infine con alcuni fili di erba cipollina.
Continuate in questo modo ripetendo l’operazione per ciascuna delle foglie di radicchio. 2) Crostini di spuma di mortadella e radicchio: preriscaldate il forno a 200 °.
Riducete la fetta di mortadella a pezzetti e con l'aiuto di un mixer amalgamatelo con la robiola fino ad ottenere una spuma.
Se necessario aggiustate di sale e pepe.
Nel frattempo tostate le fette di pane nel forno.Spalmatele con la spuma e guarnite con il radicchio tagliato.
Et voila'...Bon Appetit! 3) Strudel di scamorza affumicata e radicchio: mondate il radicchio, tagliatelo a spicchietti e lavatelo; sbucciate le pere, eliminate il torsolo e riducetele a dadini; tagliate la scamorza a tocchetti.
Sciogliete il burro in una padella antiaderente, unite le pere e rosolatele a fiamma media per 2-3 minuti, finché iniziano a dorare.
Aggiungete il radicchio e una presa di sale, abbassate la fiamma e proseguite la cottura per altri 5 minuti, fino a quando il radicchio e appassito.Riscaldate il forno a 250°.
Srotolate la pasta sfoglia, tagliate 4 striscioline sottili, che userete per la decorazione, e cospargete la parte centrale della sfoglia con il pangrattato.
Mescolate la scamorza con le pere e il radicchio intiepiditi e versate il composto sul pangrattato; completate con una macinata di pepe e richiudete la sfoglia sul ripieno, sovrapponendo leggermente i due lembi nel senso della lunghezza e sigillando le estremità.
Decorate lo strudel con le striscioline di sfoglia che avete tenuto da parte e spennellatelo con il tuorlo.Infornate e cuocete per 25 minuti.
Togliete lo strudel dal forno, lasciate riposare per 5 minuti e servitelo tagliato a fette, accompagnando, se vi piace, con un'insalata di radicchio crudo e pere, condita con aceto balsamico, sale e olio. 4) Stracci di manzo aromatici: tagliate la carne a striscioline e passatele rapidamente nella farina. Fate appassire le verdure da soffritto nel wok con il burro e l'olio, aggiungete la carne, rosolatela per qualche istante e, quando sarà colorita, bagnatela con mezzo bicchiere di vino e lasciatelo evaporare.
Cuocete a fuoco vivo per 2 minuti e profumate con un cucchiaio d'aceto balsamico.
Unite le insalate pulite e tagliate a striscioline, salate, pepate, mescolate bene e lasciate sul fuoco vivace ancora per un paio di minuti.
Servite caldo. 5) Crespelle al radicchio: fai le crespelle.
Frulla al mixer uova, latte, farina e poco sale.
Fai riposare la pastella ottenuta in frigo per almeno un'ora.
Cuoci le crespelle.
Pulisci le verdure.
Rosola i carciofi con l'olio e l'aglio, spellato e schiacciato, nella padella per circa 15 minuti.
Bagnali con il vino.
Unisci il radicchio e cuoci per circa 5 minuti.
Condisci le verdure cotte con sale, pepe, timo e mescola.
Spalma le crespelle con poca besciamella, farciscile con le verdure e una manciatina di scamorza grattugiata.
Piega le crespelle a metà, senza premere, e disponile con delicatezza nella pirofila imburrata.
Copri la pirofila con la pellicola per alimenti e metti in frigorifero.
20 minuti prima di servire, scalda il forno a 180°.
Distribuisci la besciamella rimasta sulle crespelle, spalmandola con il dorso di un cucchiaio e cuocile per circa 15 minuti.
Prima di portarle in tavola, falle dorare per pochi minuti sotto il grill e servile subito, caldissime. 6) Fusilli bucati alla crema di radicchio: i fusilli bucati con crema di radicchio formano un primo piatto particolarmente stuzzicante e raffinato.
Per la preparazione è stato utilizzato il radicchio tardivo di Treviso che ha un sapore più dolce e delicato rispetto ai comuni radicchi.
In questa preparazione il radicchio tardivo di Treviso viene fatto cuocere e poi ridotto a crema insieme ai cipollotti e alla pancetta, i cui sapori esaltano senza coprire, il suo aroma e profumo. Il radicchio tardivo si trova sul mercato durante i mesi invernali e precisamente da novembre fino a marzo ma è meno diffuso rispetto al "cugino" trevigiano.
Il radicchio tardivo si riconosce dalla forma allungata, le foglie hanno le coste bianche raccolte in un cespo non compatto che può raggiungere anche i 20 centimetri di lunghezza.
Prima di acquistare il radicchio tardivo assicuratevi che le foglie siano integre e poco bagnate questo garantirà che le sue proprietà vitaminiche siano intatte.
Il radicchio tardivo , infatti, è ricco di vitamina A e C e abbonda di sali minerali, inoltre è utile per depurare il sangue e facilitare la digestione. 7) Tortiglioni al filetto e radicchio rosso: lavate e pulite il radicchio lasciando i cespi interi.
Portate a calore molto elevato sul fornello una piastra di ghisa senza alcun condimento.
Adagiatevi l'insalata e fatela arrostire mantenendo il fuoco alto finché le foglie saranno appassite e morbide.
Togliete il radicchio, eliminate i gambi e le parti dure e tagliate le foglie a striscette.
Tritate, nel frattempo, lo scalogno e fatelo appassire delicatamente nell'olio.
Tagliate il filetto prima a fette, poi a striscioline.
Unitelo al soffritto e fatelo dorare a fuoco alto.
Bagnate con il vino, aggiungete qualche foglia di dragoncello tritata e il radicchio arrostito e fate insaporire per 5 minuti mescolando spesso, salate e pepate.
Lessate i tortiglioni in abbondante acqua salata, conditeli con il radicchio e il filetto e serviteli. 8) Trevisana farcita al forno: impastate la carne con uovo, prezzemolo, salvia e aglio tritati, parmigiano, sale e pepe.
Portate a ebollizione una pentola d'acqua, aggiungete l'aceto e immergetevi le foglie di trevisana per pochi secondi.
Scolatele e posatele sopra un telo.
Formate dei cordoncini di impasto di carne e arrotolateli nelle foglie, fino a esaurimento.
Avvolgete una fettina sottile di pancetta intorno alle foglie farcite.
Allineatele sulla placca del forno poco unta d'olio e cuocetele sotto il grill per 5-6 minuti, scuotendo ogni tanto la placca per girarle.
Servitele calde spruzzate di aceto balsamico. 9) Rotolo di carne con speck e radicchio: mescolate la carne con l'uovo, un pizzico di sale, un cucchiaio di prezzemolo tritato e il parmigiano in una terrina; trasferite il composto su un foglio di carta da forno e stendetelo con il palmo delle mani in un rettangolo dello spess ore di un cm.
Stendete le fette di speck sulla carne e, aiutandovi con la carta, formate un rotolo compatto.
Trasferite il polpettone in una teglia da forno e cuocetelo in forno, già caldo a 180°, per 35 minuti.
Lavate il radicchio e tagliate ogni cespo in 4 parti.
Cuocetelo sulla piastra ben calda, un minuto per lato.
Tagliate il polpettone a fette e servitelo con il radicchio condito con l'olio mescolato con un pizzico di sale e l'aceto balsamico. 10) Torta rovesciata di radicchio: tagliate i cespi di radicchio in 4 o più spicchi, a seconda della grandezza, ed eliminate la parte piu dura del torsolo.
Lavate ripetutamente l'insalata in acqua fredda e lasciatela sgocciolare bene.
Sistemate gli spicchi di radicchio in una capace padella antiaderente, conditeli con l'olio e una spruzzata d'aceto, salate, pepate, coprite e cuoceteli per 4 minuti a fuoco alto, girandoli spesso e da tutte le parti; spegnete il fuoco e lasciate raffreddare.
Imburrate abbondantemente una teglia di 20-22 cm; versate il miele e distribuitelo uniformemente sul fondo, ruotando più volte la teglia; quindi disponetevi sopra il radicchio asciutto, a raggiera e in modo armonioso.
Srotolate la pasta sfoglia, appoggiate il disco sul radicchio e premetelo leggermente per farlo aderire bene; punzecchiate la pasta con una forchetta in più punti, in modo che non si gonfi durante la cottura, e infornate a 180° per 20 minuti circa.
Sformate la torta ancora calda, rovesciandola direttamente sul piatto di portata; cospargetela in superficie con il timo e, se vi piace, con una macinata di pepe.
Servitela calda. Per gli altri consigli di cucina cliccate qui.