26 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

Ovulazione e fertilità: tutto quello che c’è da sapere

  • Ovulazione e fertilità: tutto quello che c’è da sapere
Tutto quello che le donne dovrebbero sapere su ovulazione e fertilit? - Vuoi avere un bambino a tutti i costi oppure tenti strenuamente di scongiurare il rischio gravidanza? Si tratta semplicemente di fasi diverse della vita di

Tutto quello che le donne dovrebbero sapere su ovulazione e fertilità - Vuoi avere un bambino a tutti i costi oppure tenti strenuamente di scongiurare il rischio gravidanza? Si tratta semplicemente di fasi diverse della vita di una donna ma, stranezze del destino, anche di momenti opposti legati però alla medesima soluzione: il calcolo dell’ovulazione. Scoprire quale è il nostro periodo più fertile è infatti la chiave di volta per ottenere quella gravidanza tanto attesa ma anche per sfatare eventuali imprevisti figli di “serate folli” o relazioni ancora da stabilizzare.
Sembra allora il caso di saperne un po’ di più. Iniziamo con il dire che l’ovulazione non è che il secondo dei tre step che costituiscono il ciclo mestruale femminile: il primo è infatti la fase follicolare, un periodo di quattordici giorni in cui alcuni follicoli giungono a maturazione; c’è poi la fase luteinica o luteale, altrettanto lunga durante la quale si secerne il progesterone, ormone che prepara la mucosa uterina alla fecondazione. Nel mezzo di tutto ciò c’è la vera e propria ovulazione: momento in cui l’ormone LH (ormone luteinizzante) emesso nell’organismo provoca la liberazione dell’ovocita che dal follicolo raggiunge le trombe di Falloppio.
Questo ovocita non è che uno dei follicoli maturati durante la prima fase: se esso non dovesse essere fecondato verrà poi espulso ma se così non fosse sarà l’inizio di una nuova vita. Calcolare la data dell’ovulazione non è dunque difficile ma occorre ricordare che non è solo questa a rappresentare il periodo fertile.
Esso infatti comprende anche i giorni immediatamente precedenti e successivi la fatidica data: ciò dipende dal fatto che la vita di un ovulo dura circa 24 ore mentre quella degli spermatozzoi può arrivare fino a quattro gironi. Come calcolare allora il giorno dell’ovulazione? Basta conoscere la durata del proprio ciclo (solitamente 28 giorni) e sottrarvi i 14 giorni del periodo luteale.
Per fare un esempio: se il vostro ciclo dura ventiquattro giorni il decimo giorno sarà quello dell’ovulazione (24-14=10).
Si tratta di un momento in cui potreste sentire qualche dolorino al basso ventre, la vostra temperatura corporea potrebbe aumentare di circa 3 o 5 decimi di grado e il muco cervicale diverrà più chiaro, fluido e abbondante: è il momento di provare ad avere quel bambino tanto voluto o, in alternativa, aggiungere ancor più attenzione a quella che solitamente già prestate durante un rapporto. In entrambi i casi, buona fortuna! CLICCA QUI PER TUTTI I CONSIGLI PER ESSERE MAMMA!

Articoli Correlati