24 October 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

DIECI RICETTE CON: il pomodoro

  • DIECI RICETTE CON: il pomodoro
Dieci ricette con il pomodoro - Ingrediente proveniente dal Nuovo Mondo, il pomodoro ha trovato la sua vera, grande e immortale fortuna nella cucina italiana. Usato in mille modi diversi il pomodoro non manca quasi mai

Dieci ricette con il pomodoro - Ingrediente proveniente dal Nuovo Mondo, il pomodoro ha trovato la sua vera, grande e immortale fortuna nella cucina italiana. Usato in mille modi diversi il pomodoro non manca quasi mai dalle tavole del Belpaese. 1)Coppette di pomodoro, feta e cetrioli: tagliare in due il cetriolo e privarlo dei semini. Fare una croce sulla pelle dei pomodori e farli sbollentare in acqua bollente per qualche secondo.
Dopo averli fatti raffreddare in un contenitore con dell'acqua ghiacciata, la pelle si staccherà facilmente. Schiacciare i pomodori e tagliare il cetriolo a dadini.
Sminuzzare il tonno e tagliare la feta a dadini.
Preparare una vinaigrette mischiando il succo di limone, l'olio, il sale e il pepe.
In un'insalatiera, mischiare delicatamente le verdure con il tonno e il condimento, disporre questo composto nelle coppette.
Spolverare con il prezzemolo tritato. 2)Mousse al pomodoro di chantilly di caprino: dopo aver tolto la crosta del formaggio, tagliarlo a pezzettini.
Lasciarlo fondere dolcemente nella metà della panna calda; lasciarlo raffreddare.
Sbucciare e togliere i semini dai pomodori.
Togliere il picciolo del peperone.
Tagliarlo a metà e togliere le parti biacnhe e i semini.
Tagliare la polpa del pomodoro e quella del peperone a pezzettini.
Sbucciare e tritare la cipolla e 2 spicchi d'aglio.
Fare imbiondire il tutto con 2 cucchiai di olio d’oliva, aggiungere i pomodori e il peperone, condire con sale e pepe e lasciar sobbollire per 30 minuti.
A fine cottura, mixare la zuppa di pomodoro e condirla con il Tabasco.
Lasciar raffreddare prima di metterla in frigorifero.
In un piccolo mixer elettrico, riunire lo spicchio d'aglio restante con i pinoli, le foglie di basilico, l’olio d’oliva rimanente e un pizzico di sale.
Frullare fino a ottenere una bella salsa verde.Sbattere i 20 cl di panna liquida rimanente per ottenere una chantilly compatta.
Incorporarla delicatamente nel caprino.Per servire, versare la zuppa al pomodoro in bicchieri alti e mettere in superficie un po' di chantilly al caprino.
Versare la salsa verde al basilico, decorare con i pomodorini tagliati a fettine e con un po' di basilico. 3)Pomodori ripieni con remoulade di sedano e rapa: immergere i pomodori in una grande pentola di acqua bollente.
Toglierli dopo 30 secondi e metterli in un recipiente contenente acqua ghiacciata.
Scolarli e sbucciarli.
Tagliare un cappello ai pomodori e svuotarli.
Grattugiare il sedano rapa (griglia media).
Lasciarli sgorgare con una manciata di sale grosso.
Preparare la maionese: sbattere il tuorlo con la senape, un po' di sale e pepe.
Aggiungere un filo d'olio e sbattere di modo che la maionese prenda.
Aggiungere l'aceto.
Incorporare l'erba cipollina tritata.
Sciacquare il sedano rapa e lasciarlo asciugare su un po' di carta assorbente.
Mescolarlo con la maionese.
Farcire i pomodori e rimettere il cappello.
Servire molto fresco. 4)Spaghetti al pomodoro e basilico: fai scottare, pela e sminuzza i pomodori.
Salali e poi lasciali sgocciolare per 15 minuti dentro uno scolapasta.
Nel frattempo, pulisci e spezzetta le foglie di basilico. Spela gli spicchi d'aglio e toglili l'anima.
Grattuggia il pecorino.
Scola i pomodori e mescola tutto. Versa tutto dentro una ciotola e aggiungi a poco a poco l'olio d'oliva, amalgamama bene.
Aggiungi sale e pepe.
Fai cuocere la pasta.
Scolala e mettila in un piatto, poi versa su ogni porzione un po' del sugo.
Servila calda. 5)Quiche di pomodoro e mozzarella: Preriscalda il forno a 180°C.
Lava e passa il pomodoro sulla griglia.
Prendi una tortiera e disponi la pasta sfoglia.
Pennella il fondo di senape e poi aggiungi la mozzarella tagliata a fette.
Taglia i pomodori a fette e mettili sopra.
Aggiungi sale e pepe.
Cospargi il tutto con il formaggio grattuggiato.
Metti la tortiera in forno e fai cuocere da 45 minuti ad un'ora. 6)Zuppa di pomodoro: rosolare in padella a fuoco medio il sedano e la carota per qualche minuto. Poi unire le spezie e spadellarle bene cuocendo ancora per qualche minuto.
Ora aggiungete i pomodori, il sale, il peperone e portate a ebollizione per 20 minuti.
Se piacciono i cibi consistenti, in una terrina separata versare un po di farina e qualche cucchiaiata di zuppa, mescolare per bene, poi mettere il tutto nella zuppiera sul fuoco.
Se invece si ama la zuppa cremosa, aggiungere tre quarti di tazza di latte scremato in polvere, sempre prima separatamente e poi nella zuppiera.
Non fare bollire. 7)Tortiglioni con pancetta, pomodoro e ricotta: Fate lessare la pasta in acqua salata. Nel frattempo fate soffriggere la cipolla tagliata finemente in una padella wok con un pochino d'olio, quando è imbiondita aggiungete la pancetta e lasciatela sul fuoco finchè diventa croccante.
Tagliate i pomodori a cubetti, aggiungete la pancetta a pezzetti, condite con un filo d'olio, e un pizzico di sale.
Un minuto prima di scolare la pasta aggiungete alla pancetta il pomodoro e la ricotta e fate scaldare. Scolate la pasta e aggiungetela al sugo, amalgamate tutto, fate saltare e alla fine macinateci sopra un pò di pepe. 8)Jambalaya al pollo con salsiccia e pomodori: Tagliare il pollo in otto pezzi, passarli nella farina e aggiungere sale e pepe.
Eliminare la farina in eccesso e dorare i pezzi di pollo in una padella con un po' d'olio.
Mettere da parte, dopo aver eliminato l'olio in eccesso.
In una padella, soffriggere la cipolla e aggiungere i pomodori pelati e tagliati a dadini (conservandone 2-4 interi) e i peperoni tagliati a striscioline e privati dei semi.
Aggiungere del brodo caldo, il riso, il condimento e un po' di salsa chili. Aggiungere i pezzi di pollo, coprire e lasciar cuocere a fuoco lento, verificando di tanto in tanto la cottura, per evitare che il riso non si attacchi al fondo. 9)Pomodori ripieni di riso: lava i pomodori e tagliali a metà.
Scavali leggermente, raccogli la polpa esclusa e tritala leggermente.
Mescolala con il riso, l’origano e il sale e con questo impasto riempi le metà dei pomodori.
Mettili in una pirofila, cospargili leggermente con l’olio e inforna a 180 °C per almeno 15 minuti ma anche oltre, dipende dalla grandezza dei pomodori.
Saranno cotti quando la pelle incomincia a fare delle piccole grinze. 10)Marmellata di pomodori: lavate ed asciugate bene i pomodori, togliete le parti brutte e tagliateli a dadini piccoli, lasciando la pelle e parte dei semi.
Nella pentola che farete cuocere la marmellata mettete i pomodori verdi, lo zucchero, il succo dei limoni e girate bene.
Lasciate il composto a riposare per 4/5 ore coperto con un coperchio.
Trascorso le 4/5 ore mettete la pentola sul gas a fuoco vivace, quando inizia a bollire abbassate la fiamma, fate cuocere per 40/50 minuti girando spesso.
Quando vedete che è bella caramellata significa che è cotta, potrebbe volerci più tempo fino ad arrivare ai 60/70 minuti, dipende dai pomodori se contengono tanta acqua.
Una volta cotta la marmellata mettetela ancora caldissima nei vasetti lavati ed asciugati in precedenza, pulite i vasi da eventuali sbavature di marmellata e chiudete bene con il coperchio.
Mettete i vasi al contrario e fate raffreddare bene.
Una volta freddi mettete i vasi dentro una pentola capiente, mettete tra un vaso e l’altro degli asciugamani, in questo modo con la bollitura non rischiano di toccarsi e rompersi.
Quando l’acqua bolle fate cuocere per 20 minuti.
Fate raffreddare nell’acqua.
Togliere i vasi dall’acqua oramai fredda, asciugateli e metteteli in dispensa.
Controllate il tappo che non faccia clack, se lo fa significa che la marmellata non è sottovuoto e non si conserva, quindi consiglio di consumarla subito e non metterla in dispensa o ripetere la procedura di sterilizzazione.
Aggiungere i piselli, la salsiccia tagliata a pezzzetti, le olive ripiene e continuare a cuocere per circa 15 minuti.
Infornare i pomodori messi da parte, tagliandoli in quattro. Per tutti gli altri consigli di cucina cliccate qui.