26 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

SPORT E BENESSERE: Weekend sulle piste da sci? I nutrizionisti avvertono... fate la scorta di proteine!

  • SPORT E BENESSERE: Weekend sulle piste da sci? I nutrizionisti avvertono... fate la scorta di proteine!
Dieta ed esercizio fisico: dalle due raccomandazioni non si pu? prescindere, se l?obiettivo ? mantenere una buona forma. Qualsiasi sport, in tal senso, ? d?aiuto, ma diverse pubblicazioni hanno evidenziato in particolare i

Dieta ed esercizio fisico: dalle due raccomandazioni non si può prescindere, se l’obiettivo è mantenere una buona forma.
Qualsiasi sport, in tal senso, è d’aiuto, ma diverse pubblicazioni hanno evidenziato in particolare i benefici dell’attività fisica praticata all’aria aperta.
Secondo uno studio italiano appena apparso su Public Health, i bambini che vivono fuori città praticano più sport outdoor e hanno meno massa grassa rispetto ai coetanei residenti in aree urbane.
Un dato che fa il paio con quanto emerge da una ricerca pubblicata su Plos One, secondo cui trascorrere quattro giorni all’aria aperta, in assenza di supporti multimediali, ha effetti positivi sull’attività cerebrale, aumentando la creatività.
Via libera, dunque, agli sport invernali per mantenere uno stile di vita attivo anche alle basse temperature. SPORT INVERNALI E ALIMENTAZIONE Sci, alpino e di fondo, snowboard, pattinaggio e hockey animeranno i fine settimana, almeno per i prossimi tre mesi.
Senza dimenticare la parentesi delle vacanze natalizie, che per molti rappresenteranno l’occasione giusta per trascorrere qualche giorno in montagna.
Ma attenzione ad abbinare allo sport invernale una corretta alimentazione: le esigenze alimentari, infatti, cambieranno di conseguenza. «Il bisogno di nutrienti durante la stagione fredda aumenta soprattutto per gli sportivi occasionali che, in un solo giorno, possono svolgere attività fisica anche per sei ore di seguito - afferma Carlo Pedrolli, nutrizionista dell’U.O.S.
di Dietetica e Nutrizione Clinica all’ospedale Santa Chiara di Trento -.
In questi casi serve più energia, ma in particolare è necessaria una quota aggiuntiva di proteine.
La Bresaola della Valtellina IGP costituisce un integratore naturale, gustoso, equilibrato e adatto per tutta la famiglia». LA BRESAOLA DELLA VALTELLINA IGP: UN CARBURANTE D’ECCELLENZA Adatto a qualsiasi ora della giornata, il celebre salume valtellinese è particolarmente indicato per un pranzo leggero e nutriente da consumare direttamente sulle piste da sci o per la merenda del pomeriggio.
«Sono due momenti che presentano esigenze nutrizionali differenti - prosegue Pedrolli -.
A pranzo un panino da 50 grammi, accompagnato da 75 grammi di Bresaola della Valtellina IGP, permette di assicurarsi la quota massima quotidiana di cinque grammi indicata per gli amminoacidi ramificati (valina, isoleucina e leucina, ndr).
Si tratta di nutrienti, che l’uomo non sintetizza e deve necessariamente assumere attraverso la dieta, responsabili della rigenerazione muscolare dopo uno sforzo fisico.
Per questo una merenda a base di Bresaola della Valtellina IGP assicura un recupero rapido e contribuisce all’aumento della massa muscolare». RICETTA Pranzo, merenda e cena.
Dopo una giornata trascorsa sulle piste, si può fare il pieno di nutrienti e gusto con una ricetta adatta alle fredde serate invernali: il risotto mantecato con la Bresaola della Valtellina IGP.
Una porzione fornisce 476 chilocalorie, l’equivalente speso con un’ora di sci, e quasi la metà dell’apporto proteico consigliato giornalmente: davvero la ricetta ideale per completare una giornata di sport intenso all’aria aperta!

Articoli Correlati