18 October 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

CARO AVVOCATO: agevolazioni prima casa e trasferimento di residenza: causa di forza maggiore

  • CARO AVVOCATO: agevolazioni prima casa e trasferimento di residenza: causa di forza maggiore
L'avvocato Sara Testa Marcelli risponde: I benefici fiscali per l'acquisto della prima casa operano solamente nel caso in cui l'immobile sia ubicato nel territorio del Comune in cui l?acquirente ha o stabilisca entro diciotto

L'avvocato Sara Testa Marcelli risponde: I benefici fiscali per l'acquisto della prima casa operano solamente nel caso in cui l'immobile sia ubicato nel territorio del Comune in cui l’acquirente ha o stabilisca entro diciotto mesi dall’acquisto la propria residenza.
La dichiarazione di voler stabilire la residenza nel Comune ove è ubicato l’immobile acquistato deve essere resa, a pena di decadenza, dall’acquirente nell’atto di acquisto. La vigente normativa prevede l’applicazione dell’imposta di registro con aliquota ridotta al 3% (in luogo del 7%) agli atti traslativi a titolo oneroso della proprietà di case di abitazione non di lusso e agli atti traslativi o costitutivi della nuda proprietà, dell’usufrutto, dell’uso e dell’abitazione relativi alle stesse, purché ricorrano alcune condizioni. Recentemente, la Suprema Corte di Cassazione ha stabilito che se l'acquirente non ha adempiuto all'onere del cambio di residenza entro il termine stabilito per causa di forza maggiore, è illegittima la richiesta da parte dell'Amministrazione competente di richiesta delle somme dovute a titolo di differenza tra quanto versato avvalendosi dei benefici fiscali e quanto invece dovuto per l'acquisto dell'immobile. Secondo la Corte, infatti, “la non imputabilità del mancato trasferimento della residenza, per effetto della sopravvenienza di un impedimento oggettivo, imprevedibile ed inevitabile, esclude, di per sè, la decadenza dall'agevolazione, senza che possano esser, a tal fine, richiesti ulteriori comportamenti (in tesi il reperimento di altro immobile) a carico del contribuente”.

Articoli Correlati