22 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

CARO AVVOCATO: la consulenza tecnica le nelle separazioni

L'avvocato Sara Testa Marcelli risponde: Nei giudizi di separazioni caratterizzati da alta conflittualit? tra i coniugi, il Giudice pu? disporre una consulenza tecnica al fine di valutare l'attitudine dei genitori ad essere

L'avvocato Sara Testa Marcelli risponde: Nei giudizi di separazioni caratterizzati da alta conflittualità tra i coniugi, il Giudice può disporre una consulenza tecnica al fine di valutare l'attitudine dei genitori ad essere destinatari di un provvedimento di affido del minore. Viene quindi nominato un esperto (molto spesso si tratta di uno psicologo infantile), il quale verrà incaricato di valutare la personalità dei genitori ed il collocamento del minore presso l'uno o l'altro ovvero presso terzi. n tema di separazione personale dei coniugi, l'esclusivo interesse del minore costituisce dunquel'unico parametro per le determinazioni del giudice di merito sull'affidamento della prole, di cui può pertanto anche disporsi il collocamento presso terzi, se sussistono gravi e specifiche ragioni che ostano all'affidamento all'uno o all'altro genitor. Il Giudice della separazione deve attenersi al criterio fondamentale rappresentato dall'esclusivo interesse morale e materiale della prole, privilegiando quel genitore che appaia il più idoneo a ridurre al massimo i danni derivati dalla disgregazione del nucleo familiare e ad assicurare il migliore sviluppo della personalità del minore. L'individuazione di tale genitore deve essere fatta sulla base di un giudizio prognostico circa la capacità del padre o della madre di crescere ed educare il figlio nella nuova situazione di genitore singolo, giudizio che, ancorandosi ad elementi concreti, potrà fondarsi sulle modalità con cui il medesimo ha svolto in passato il proprio ruolo, con particolare riguardo alla sua capacità di relazione affettiva, di attenzione, di comprensione, di educazione, di disponibilità ad un assiduo rapporto, nonché sull'apprezzamento della personalità del genitore, delle sue consuetudini di vita e dell'ambiente che è in grado di offrire al minore.  

Articoli Correlati