21 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

Caso Ruby: Minetti dai Pm, tra Berlusconi e lei relazione affettiva

  • 16|
Minetti interrogata a sorpresa, 'Affetto tra lei e Berlusconi' Interrogatorio a sorpresa in procura a Milano per Nicole Minetti, la consigliera regionale del Pdl indagata nel caso Ruby per favoreggiamento della prostituzione.

Minetti interrogata a sorpresa, 'Affetto tra lei e Berlusconi' Interrogatorio a sorpresa in procura a Milano per Nicole Minetti, la consigliera regionale del Pdl indagata nel caso Ruby per favoreggiamento della prostituzione.
I pm hanno accolto la richiesta dell'avvocato della 25enne, Daria Pesce, che ha chiesto l'anticipazione per evitare l'assalto mediatico.
La consigliera regionale, ritenuta una delle organizzatrici delle feste nella residenza di Arcore del presidente del Consiglio, anche lui indagato ma per la prostituzione minorile della marocchina Ruby, ha risposto alle domande dei pm Ilda Boccassini e Antonio Sangermano per circa tre ore.
Nell’interrogatorio la Minetti era assistita dal’avvocato Daria Pesce. CHE COSA HA DETTO - L'interrogatorio era stato programmato per martedì prossimo secondo l'invito a comparire che era stato notificato alla consigliera regionale.
Ma, d'accordo con la difesa della Minetti, l'atto istruttorio, tenutosi a Palazzo di giustizia, è stato anticipato a sorpresa per evitare la presenza davanti al Tribunale di fotoreporter e cineoperatori, auspicio che era stato fatto dallo stesso difensore della Minetti nei giorni scorsi.
Il verbale dell'interrogatorio è stato secretato. Nicole Minetti ha risposto però a tutte le domande dei pm della procura sul presunto giro di prostituzione che avrebbe alimentato le serata ad Arcore del premier Silvio Berlusconi indagato per prostituzione minorile e concussione.
Minetti è indagata insieme con Lele Mora e Emilio Fede, anche loro accusati di favoreggiamento della prostituzione.
La procura di Milano dopo l'atto istruttorio, nei prossimi giorni depositerà la richiesta di rito immediato per il premier. LE DOMANDE - la Minetti ha ai pm ha parlato di una relazione affettiva con Berlusconi e dei suoi rapporti con il presidente.
Oltre alle domande sul giro di ragazze di via Olgettina, è stato chiesto anche tanto su Ruby, alias Karima el Mahrough, la giovane marocchina prelevata dalla questura di Milano proprio dalla Minetti a cui era stata affidata dopo la ormai famosa telefonata del premier.
Un interrogatorio che si è svolto a 'carte scopertè alla luce della discovery degli atti dell'indagine e soprattutto delle intercettazioni in cui la stessa Minetti parla delle feste di Arcore con le ragazze di via Olgettina. La richiesta del processo per il premier potrebbe avvenire gia nei prossimi giorni. I BONIFICI DI BERLUSCONI A NICOLE - Secondo indiscrezioni, la procura avrebbe tirato fuori l'asso nella manica durante l'imprevisto interrogatorio.
Si tratta di versamenti di denaro diretti da parte del premier alla Minetti.
Bonifici partiti da uno dei conti bancari del presidente del Consiglio.
Importi di decine di migliaia di euro, che aprirebbero una nuova strada nell'inchiesta rafforzando l'intero quadro accusatorio.
Per i pm, infatti, queste decine di migliaia di euro proverebbero il ruolo di arruolatrice delle prostitute della 25enne ex showgirl.
Quel fiume di soldi servivano non per pagare affitti e bollette di via Olgettina alle frequentatrici delle feste ad Arcore, ma anche soldi che avrebbero, secondo l'accusa, un'unica ragion d'essere: arruolare prostitute. Fonte: www.affaritaliani.it

Articoli Correlati