16 October 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

SIRIA, PUTIN: Raid solo se si trovano prove

  • SIRIA, PUTIN: Raid solo se si trovano prove
Ad un giorno dal?via libera da parte dei leader del Congresso Usa ai raid sulla Siria,?Vladimir Putin si fa di nuovo sentire, ammonendo Stati Uniti e alleati ?sull'illegalit? di un'azione unilaterale senza l'approvazione del

Ad un giorno dal via libera da parte dei leader del Congresso Usa ai raid sulla Siria, Vladimir Putin si fa di nuovo sentire, ammonendo Stati Uniti e alleati sull'illegalità di un'azione unilaterale senza l'approvazione del Consiglio di Sicurezza Onu: 'L’uso della forza verso uno stato sovrano - ricorda - è inammissibile per il diritto internazionale e va considerato come un atto di aggressione'.
Il presidente russo ha aggiunto poi che la fornitura dei missili S-300 assicurata alla Siria dalla Russia è stata congelata ma non interrotta.
Putin ha continuato dichiarando che Mosca non avrebbe problemi a fornire tali missili 'sensibili' anche ad 'altri Paesi', qualora sulla Siria venisse violato il diritto internazionale. Il leader del Cremlino si dice inoltre disponibile ad appoggiare un’operazione militare in Siria, ma solo qualora venisse provata la responsabilità di Damasco nell’uso di armi chimiche e solo in seguito all’approvazione dell’intervento da parte dell’Onu.
Per quanto concerne le armi chimiche 'ci convincerà solo lo studio molto dettagliato e profondo del problema e la presenza di prove evidenti che dimostrino chi ha usato l’arma e con quali mezzi', ha affermato Putin, intervistato sul primo canale della tv statale russa. 'E solo dopo la Russia sarà pronta ad agire in modo più decisivo e serio'.
Il presidente russo ha poi puntualizzato che 'la Russia non ha intenzione di intervenire e non interverrà mai in nessun conflitto all’estero'. Per altri articoli di Attualità clicca qui

Articoli Correlati