13 October 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

CARO AVVOCATO: sindrome da shopping compulsivo e amministrazione di sostegno

  • CARO AVVOCATO: sindrome da shopping compulsivo e amministrazione di sostegno
L'avvocato Sara Testa Marcelli risponde: Gi? altre volte ? stato affrontato il tema dell'amministrazione di sostegno, la quale pu? essere richiesta, quando il soggetto sia affetto da una malattia fisica o psichica che limita la

L'avvocato Sara Testa Marcelli risponde: Già altre volte è stato affrontato il tema dell'amministrazione di sostegno, la quale può essere richiesta, quando il soggetto sia affetto da una malattia fisica o psichica che limita la capacità di agire. In questi casi il Giudice Tutelare nomina un amministratore di sostegno che possa provvedere alla gestione del patrimonio dell'amministrato. Recentemente il Tribunale di Varese si è occupato di un caso in cui è stata chiesta la nomina di un amministratore di sostegno per una donna affetta da sindrome da shopping compulsivo. In particolare, nel corso del giudizio instauratosi per verificare l'eventuale sussistenza delle condizioni per nominare un amministratore di sostegno, è emersa la grave difficolà dell'amministrata “contenere la propensione al consumo irrazionale di denaro” e nella finalità di farle “riacquistare la capacità di risparmio e gestione efficiente del reddito”. Il giudice ha disposto la nomina di un amminstratore di sostegno per un periodo di due anni e l'interdizione a concludere negozi giuridici di valore superiore ad € 100,00.  

Articoli Correlati