22 October 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

CARO AVVOCATO: detenzione di armi e diniego di autorizzazione

  • CARO AVVOCATO: detenzione di armi e diniego di autorizzazione
L'avvocato Sara Testa Marcelli risponde: Per avere il porto d'armi occorre chiedere la relativa autorizzazione e, a seguito di rigorosi controlli secondo quanto disposto dal T.U.L.P.S. (testo unico in? materia di pubblica

L'avvocato Sara Testa Marcelli risponde: Per avere il porto d'armi occorre chiedere la relativa autorizzazione e, a seguito di rigorosi controlli secondo quanto disposto dal T.U.L.P.S.
(testo unico in materia di pubblica sicurezza), l'autorità procedente può negarne il rilascio. In questi casi, occorre impugnare il provvedimento dapprima al Prefetto e, successivamente, al Tribunale Amministrativo Regionale di competenza. In materia di rilascio, l''Amministrazione dispone di un'ampia discrezionalità e, pur non sottraendosi i relativi atti ai principi tradizionali sulla motivazione dei provvedimenti amministrativi, non è tuttavia necessario alcun apparato giustificativo particolarmente circostanziato e rigoroso, in presenza di presenti ragguagli motivazionali conformi ai principi ed alla normativa di diritto positivo che governa la specifica materia, col limite dell'arbitrarietà o irrazionalità delle scelte adottate. In questa materia si ritiene che debba escludersi l'esistenza di un diritto soggettivo spettante alla generalità dei cittadini, ravvisandosi invece nella facoltà di detenere un'arma un interesse cedevole di fronte ad un ragionevole sospetto di abuso, in quanto la sua tutela si rivelerebbe insufficiente a compensare i rischi per l'incolumità pubblica.

Articoli Correlati