24 October 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

CARO AVVOCATO: lavoratore subordinato ed interposizione di manodopera

  • CARO AVVOCATO: lavoratore subordinato ed interposizione di manodopera
L'avvocato Sara Testa Marcelli risponde: Molto spesso grandi aziende preferiscono non operari assunzioni in determinati settori (come ad esempio assunzioni riguardanti consulenti informatici) ma appaltare tale servizio ad una

L'avvocato Sara Testa Marcelli risponde: Molto spesso grandi aziende preferiscono non operari assunzioni in determinati settori (come ad esempio assunzioni riguardanti consulenti informatici) ma appaltare tale servizio ad una società esterna incaricata di fornire il consulente. Ebbene, in tutti quei casi in cui il prestatore di lavoro operi all'interno e sotto le direttive della società appaltante, si configura una interposizione di mandopera vietata dalla legge ed il medesimo può chiedere al giudice di accertare la sussistenza di un rapporto di lavoro subordinato direttamente con la committente, anche se formalmente il lavoratore risulta dipendente della società che ha fornito la risorsa umana. Il divieto di intermediazione ed interposizione nelle prestazioni di lavoro previsto dall'art.
1 della legge 23 ottobre 1960, n.
1369 (applicabile "ratione temporis"), in riferimento agli appalti "endoaziendali", caratterizzati dall'affidamento ad un appaltatore esterno di tutte le attività, ancorché strettamente attinenti al complessivo ciclo produttivo del committente, opera tutte le volte in cui l'appaltatore metta a disposizione del committente una prestazione lavorativa, rimanendo in capo all'appaltatore-datore di lavoro i soli compiti di gestione amministrativa del rapporto (quali retribuzione, pianificazione delle ferie, assicurazione della continuità della prestazione), ma senza che da parte sua ci sia una reale organizzazione della prestazione stessa, finalizzata ad un risultato produttivo autonomo. Dunque il lavoratore può chiedere la costituzione di un rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato direttamente all'azienda presso la quale ha svolto la propria opera, a far data dal giorno di inizio della propria prestazione.