23 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

SI DA FUOCO PER SALVARE LA CASA: aveva debito di 10mila euro con la banca

Si chiama Giovanni Guarascio ed ha 64 anni ?l'uomo che si ? dato fuoco a Vittoria (RG), per evitare che la propria casa fosse svenduta all'asta per 26 mila euro. Guarascio era in debito di 10 mila euro con una banca che ha

Si chiama Giovanni Guarascio ed ha 64 anni l'uomo che si è dato fuoco a Vittoria (RG), per evitare che la propria casa fosse svenduta all'asta per 26 mila euro.
Guarascio era in debito di 10 mila euro con una banca che ha pignorato l'immobile. Guarascio, muratore disoccupato, ha dato segni di squilibrio mentre si stava svolgendo una trattativa tra gli avvocati alla presenza dell'ufficiale giudiziario.
Improvvisamente l'uomo si è gettato addosso della benzina e si è dato fuoco. La moglie, la figlia e due poliziotti nel tentativo di salvarlo sono stati investiti dalle fiamme ed hanno riportato diverse ustioni.
Gravi uno degli agenti e lo stesso Guarascio, mentre gli altri tre feriti sembrano essere in buone condizioni. Il debito di Guarascio risale al 2001 e negli anni è cresciuto perché l'uomo - senza lavoro come la moglie e con due figlie disoccupate - non è stato in grado di estinguerlo.
Così la sua casa è stata messa all'asta e a maggio 2012 è stata acquistata per 26 mila euro da un privato.
Sembra che Guarascio avesse chiesto al nuovo proprietario di poter rimanere nella casa, corrispondendogli un affitto; l'accordo però non sarebbe stato raggiunto e ieri l'ufficiale giudiziario è arrivato con l'ordine di sfratto. Fonte: ansa.it

Articoli Correlati