25 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

USA: dodicenne uccide la sorellina a coltellate, arrestato

Erano soli in casa e ha ucciso la sorellina di soli otto anni; alla polizia ha tentato di far credere che fosse stato un intruso, ma la versione non ha convinto gli inquirenti, che hanno deciso di arrestare proprio lui, il

Erano soli in casa e ha ucciso la sorellina di soli otto anni; alla polizia ha tentato di far credere che fosse stato un intruso, ma la versione non ha convinto gli inquirenti, che hanno deciso di arrestare proprio lui, il fratello dodicenne della vittima. Il tragico episodio risale al 27 aprile scorso ed ha avuto luogo nella cittadina californiana di Valley Springs, nella contea di Calaveras. Leila Fowler, 8 anni, e suo fratello erano a casa da soli; i genitori si trovavano ad una partita di baseball e all'improvviso è scattato l'allarme: il ragazzino ha chiamato i soccorsi, che si sono trovati davanti la bambina ferita con diversi colpi di coltello. Poco dopo il ricovero in ospedale la bambina è morta.
Il fratello ha raccontato di aver visto un uomo che abbandonava l'abitazione e di aver trovato subito dopo la sorella riversa a terra; il ragazzo ha anche fornito una descrizione dell'aggressore, alto con i capelli grigi. Dopo due settimane di indagini poi è arrivata la svolta: l'arresto del dodicenne con l'accusa di omicidio.
'I cittadini di Calaveras possono dormire un po' meglio stanotte', ha dichiarato lo sceriffo della contea, Gary Kuntz, annunciando l'arresto del ragazzino. Data l'età dell'imputato però, minore che secondo le leggi della California non ha ancora raggiunto l'età minima per essere processato, è probabile che questi venga rilasciato, mentre ancora si cerca trovare il movente che lo avrebbe spinto ad una azione tanto turpe. Fonte: Ansa.it

Articoli Correlati