26 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

I tepui: il Venezuela e le sue montagne piatte

Habitat incontaminati dove ammirare splendide cascate Immaginate una foresta vergine, intricata come quella amazzonica, immaginate dei monoliti di roccia, dalle pareti verticali, che si elevano per centinaia di metri,

Habitat incontaminati dove ammirare splendide cascate Immaginate una foresta vergine, intricata come quella amazzonica, immaginate dei monoliti di roccia, dalle pareti verticali, che si elevano per centinaia di metri, immaginateli con la cima piatta, come le mesas dell'Arizona, come le rocce della Monument Valley, ma in questo caso le cime sono fittamente ricoperte di vegetazione, avvolte da nebbie e fiumi, e con poderosi torrenti che da lassù si gettano nel vuoto in straordinarie cascate, così alte che l'acqua nebulizza prima di raggiungere il suolo. Questa è la Gran Sabana, il luogo delle cascate più spettacolari del mondo, dove la natura sembra essersi fermata da milioni di anni, dove il turista può ancora provare il gusto della scoperta e dell'avventura in una terra tre le più incontaminate di tutto il pianeta. Come arrivare in Gran Savana? Ci sono voli che conducono direttamente ai piedi dei Tepui principali: Canaima ad esempio, da dove partono escursioni nella zona e fino al posto più celebre della Gran Sabana, l'Auyan Tepui da dove si gettano, con oltre 900 m di salto, le acque del Salto Angel. Altro punto di attivo in aereo è Santa Elena di Uaren, sperduta nel sud del Venezuela, al confine con il Brasile, da dove sono organizzate escursioni fino a Roraima e Kavac, famosa per le sue gole levigate e una cascata in uno scenario da brividi. E poi c'è la strada, lunghissima e bellissima, tutta asfaltata, che da Ciudad Bolivar vi condurrà ad Eldorado, Kilometro 88, in piena foresta equatoriale.

Articoli Correlati