19 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

CARO AVVOCATO: rapporti "contro natura"? Il matrimonio non è annulabile

  • 1|
L'avvocato Sara Testa Marcelli risponde: Suscita un p? di perplessit?, soprattutto nel mondo femminile, una recente pronuncia della Suprema Corte di Cassazione in tema di annullabilit? del matrimonio ex art. 122 c.c. Secondo il

L'avvocato Sara Testa Marcelli risponde: Suscita un pò di perplessità, soprattutto nel mondo femminile, una recente pronuncia della Suprema Corte di Cassazione in tema di annullabilità del matrimonio ex art. 122 c.c. Secondo il dettato normativo è possibile impugnare il matrimonio per errore sulle qualità ritenute essenziali del coniuge, quando l’errore riguardi l’esistenza di una malattia fisica o psichica o un’anomalia o deviazione sessuale tale da impedire lo svolgimento della vita coniugale. Nel caso di specie, una donna aveva adito l'autorità giudiziaria chiedendo l'annullamento del matrimonio perchè costretta ad avere rapporti sessuali con il marito "contro natura", evidenziando una personalità del coniuge del tutto difforme da quella creduta prima del matrimonio. La Suprema Corte però non ha ritenuto le pressanti richieste del marito quale presupposto per poter concedere l'annullamento del matrimonio, atteso che non è mai statadimostrata, nel corso del giudizio, una vera e propria malattia del medesimo. Dal canto suo, la moglie si è difesa asserendo come, se avesse conosciuto prima del matrimonio le tendenze del coniuge, non si sarebbe mai sposata. Queste argomentazioni non sono bastate ai giudici di legittimità i quali hanno comunque respinto le doglianze della donna.