16 October 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

CARO AVVOCATO: indice istat dovuto anche se non inserito in sentenza

  • CARO AVVOCATO: indice istat dovuto anche se non inserito in sentenza
L'avvocato Sara Testa Marcelli risponde: Solitamente, nei provvedimenti che statuiscono assegni di mantenimento in procedimenti di separazione, divorzio o modifica delle condizioni, viene espressamente indicato l'aumento

L'avvocato Sara Testa Marcelli risponde: Solitamente, nei provvedimenti che statuiscono assegni di mantenimento in procedimenti di separazione, divorzio o modifica delle condizioni, viene espressamente indicato l'aumento dell'assegno mensile, di anno in anno, secondo l'aggiornamento agli indici ISTAT. Ciò significa che, se ad esempio viene fissato come momento iniziale di corresponsione dell'assegno il mese di gennaio 2013, nel mese di gennaio 2014 occorrerà corrispondere un importo pari a quello stabilito dal Giudice, maggiorato della variazione percentuale ISTAT. Questo procedimento verrà applicato anche per gli anni successivi perchè, ad esempio, nel mese di gennaio 2014 bisognerà corrispondere l'importo già rivalutato per l'anno appena trascorso, oltre all'aumento ISTAT calcolato in percentuale sull'importo già rivalutato. Se nel provvedimento del Giudice non viene espressamente pattuito l'aggiornamento ISTAT, l'importo dell'assegno deve essere comunque rivalutato di anno in anno poichècosì previsto dalla legge, anche in assenza di apposita pronuncia da parte del Giudicante.

Articoli Correlati