20 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

STATUA DI HITLER CHE PREGA NEL GHETTO DI VARSAVIA: l'ennesima provocazione di Maurizio Cattelan

  • 1|
Maurizio Cattelan realizza nel ghetto di Varsavia una statua di Hitler in ginocchio - Il ghetto di Varsavia non ? un luogo come tanti altri: qui trova rifugio la memoria di una delle pagine pi? tristi della storia, la reclusione

Maurizio Cattelan realizza nel ghetto di Varsavia una statua di Hitler in ginocchio - Il ghetto di Varsavia non è un luogo come tanti altri: qui trova rifugio la memoria di una delle pagine più tristi della storia, la reclusione e successiva deportazione degli ebrei durante la Seconda Guerra Mondiale. Commemorare un evento di simile portata non è mai facile ma purtroppo molto più semplice è invece offendere tale memoria: una parola di troppo, un gesto impulsivo, può bastare davvero poco per infangare un simile ricordo.
Figurarsi alora cosa può accadere se si sceglie di collocare proprio nel ghetto di Varsavia una statua di Hitler: la polemica è arantita! Ma forse proprio questo cercava Maurizio Cattelan, scultore italiano famoso per la sua tendenza a fare provocazione su tutto e tutti, scatenando spesso e volentieri polemiche che si trasformano però facilmente in pubblicità.
La sua ultima opera ritrae Hitler in ginocchio, raccolto in preghiera con il suo corpo minuto quasi di bambino: se già una simile immagine era destinata a far discutere figurarsi l'effetto di amplificazione che può avere una collocazione come quella a Varsavia. Le polemiche si sono insomma sprecate ma, come sempre, ciò che l'artista ha ottenuto è stata una cassa di risonanza senza precedenti: la morale del "vedere per credere" sembra insomma essere dalla parte di Cattelan.
Sarà un bene o un male?

Articoli Correlati