21 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

RAPPORTI AL NONO MESE: non è vero che facilitano il parto

Neanche pubblicato e gi? smentito lo studio condotto dai ricercatori dell?Universit? della Malaysia che sosteneva che l?avere un rapporto sessuale completo durante il nono mese di gravidanza potesse indurre il travaglio,

Neanche pubblicato e già smentito lo studio condotto dai ricercatori dell’Università della Malaysia che sosteneva che l’avere un rapporto sessuale completo durante il nono mese di gravidanza potesse indurre il travaglio, facilitando il parto. Sono gli stessi ricercatori che hanno condotto la ricerca a smentire la scoperta: sembra infatti che non ci siano evidenze scientifiche per cui si possa affermare che fare sesso dopo la 36ma settimana di gravidanza possa stimolare il travaglio, facilitando la puntualità del parto. 'Siamo un po’ delusi dal non aver trovato una associazione – ha commentato Peng Chiong, coordinatore del gruppo di studio, nel comunicato Malaya – Sarebbe stato bello per le coppie avere qualcosa di sicuro, efficace e forse anche divertente che potevano utilizzare per indurre il travaglio un po’ prima, se l’avessero desiderato'. Sono oltre 1.100 le donne incinte che hanno partecipato volontariamente allo studio, tutte tra la 35ma e al 38ma settimana di gravidanza e tutte erano state caste nelle 6 settimane precedenti. Le partecipanti sono state suddivise a caso in due gruppi.
Alle appartenenti al primo gruppo è stato consigliato da un medico di avere rapporti sessuali durante le ultime settimane di gravidanza,in modo da accelerare l’avvio del travaglio e facilitare il parto. Alle appartenenti al secondo gruppo il medico ha invece detto che, sebbene il sesso durante l’ultima fase della gravidanza non avesse effetti collaterali, non si era a conoscenza dei suoi effetti sui tempi del travaglio. Le volontarie poi sono state seguite fino al parto, per monitorarne le fasi: è risultato che circa l’85% delle appartenenti al primo gruppo aveva seguito i consigli del medico e fatto sesso, mentre le appartenenti al secondo gruppo...
anche.
Unica differenza: la frequenza.
Le appartenenti al primo gruppo lo avevano fatto in media tre volte a settimana contro le due dell’altro gruppo. Minima anche la differenza nella media sul ricorso all'induzione al travaglio: 22% per le appartenenti al primo gruppo e 20,8% per quelle del secondo gruppo, per cui i ricercatori ritengono che non sia statisticamente significativa – e la poca differenza in favore del primo gruppo potrebbe essere dovuta al caso. Fonte: blitzquotidiano.it

Articoli Correlati