13 October 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

LA DONNA DEL GIORNO: MyAnna Buring

  • LA DONNA DEL GIORNO: MyAnna Buring
Dopo il diploma alla London Academy of Music and Dramatic Arts (LAMDA) nel 2004, MyAnna Buring ha avuto modo di dimostrare il suo talento in una serie di film, programmi televisivi e progetti teatrali. Fra le intepretazioni pi?

Dopo il diploma alla London Academy of Music and Dramatic Arts (LAMDA) nel 2004, MyAnna Buring ha avuto modo di dimostrare il suo talento in una serie di film, programmi televisivi e progetti teatrali.
Fra le intepretazioni più recenti ricordiamo quella al fianco di Christopher Eccleston in Blackout per la BBC One; e di Matthew Macfayden nel prossimo Ripper Street, a partire dall’autunno sulla BBC.
La vedremo anche in Colour, parte della stagione di Coming Up di Channel 4, dove interpreta una giovane madre affetta da un disturbo ossessivo-compulsivo che le impedisce di badare alla figlia; il suo lavoro in questo film breve è stata definita dalla critica un’interpretazione di rara eccellenza.
Questo novembre, Buring riprende il ruolo di Tanya Denali già avuto in The Twilight Saga: Breaking Dawn - Parte 1, nell’episodio finale della fenomenale serie di Twilight. Buring rivestirà un ruolo di spicco nello speciale di Natale 2012 di Downton Abbey, dove sarà una cameriera di nome Edna, che è una giovane donna di idee progressiste e modi diretti, che ha le idee molto chiare e che provocherà diversi scombussolamenti ai piani bassi della casa.
Inoltre Buring è appena stata scelta per il ruolo di protagonista in The Poison Tree, tratto dal romanzo di Erin Kelly, un thriller in due parti dove la vedremo al fianco di Matthew Goode. Il pubblico la ricorderà anche nei panni della protagonista nel film acclamato dalla critica Kill List, diretto da Ben Wheatley, per il quale è stata candidata nella categoria Miglior attrice ai British Independent Film Awards; e anche per White Heat della BBC con Sam Claflin e Claire Foy, il dramma semi-autobiografico della premiata Paula Milne. L’anno scorso l’abbiamo vista nell’adattamento di Any Human Heart, di William Boyd, per Channel 4, che oltre a essere stato acclamato dalla critica ha vinto un BAFTA Award per Miglior serie drammatica.
Ha interpretato Ingeborg con uno straordinario cast che ha visto fra gli altri Jim Broadbent, Gillian Anderson e Matthew Macfadyen.
Nel 2010, l’abbiamo vista nella serie poliziesca della BBC George Gently, dove lei era Adriana Doyle, con Martin Shaw e Lee Ingleby.
Fra gli altri titoli televisivi di Buring ricordiamo la serie della BBC The Wrong Door diretto da Ben Wheatley, una serie pilota di Filth per Channel 4, Midsomer Murders, Doctor Who e Murder Prevention. Anche i film di Buring sono numerosi.
Nel 2010 era la protagonista Angela in Devil’s Playground di Mark McQueen.
Lo stesso anno ha interpretato Josefa nel film per la televisione Witchville per SyFy Channel.
Il 2009 l’ha vista comparire nel film dell’orrore The Descent 2, diretto da Jon Harris, ed era la protagonista femminile Lotte in LVK, con James Corden e Matthew Horne, che ha vinto come Miglior film al San Sebastian Film Festival.
Nel 2008 l’abbiamo vista in Freakdog con Stephen Dillane e Martin Compston; e in City Rats, dove aveva il ruolo della protagonista Sammy al fianco di Danny Dyer.
Fra gli altri film di Buring ricordiamo Doomsday – Il giorno del giudizio, e il pluripremiato The Descent – Discesa nelle tenebre, diretto da Neil Marshall. Buring ha recitato anche in un gran numero di cortometraggi.
L’anno scorso era Lauren in Half Hearted, vincitore come Miglior cortometraggio al BFI Short Film Festival nel 2010.
Fra gli altri corti ricordiamo: Don’t diretto da Edgar Wright, English Language (with English Subtitles) diretto da Tim Plester, e Deliver Me diretto da Steven Shiel. Buring ha lavorato anche nel teatro.
Nel 2006 era in Seduced al Finborough Theatre ed è stata la protagonista Olivia in La dodicesima notte al Northcott Theatre di Exeter.
L’interpretazione di Buring in Guardians al Theatre 503 le è valso il titolo di Miglior attrice in un dramma politico ai Fringe Report Awards.
Al LAMDA, Buring ha anche recitato nei panni di Mama Sa’ in una produzione di Hinterland. Nata in Svezia ma cresciuta in Medio Oriente, Buring vive in Inghilterra da quando aveva 16 anni.
Parla correntemente svedese.

Articoli Correlati