21 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

ANTIBIOTICI: come e quando usarli per i bambini?

  • 1|
Antibiotici e bambini: ecco tutto ci? che c'? da sapere - Febbre, mal di gola, una tosse sospetta: sono praticamente infinite le circostanze in cui le mamme sono pronte a somministrare medicine varie ai nostri figli e, spesso,

Antibiotici e bambini: ecco tutto ciò che c'è da sapere - Febbre, mal di gola, una tosse sospetta: sono praticamente infinite le circostanze in cui le mamme sono pronte a somministrare medicine varie ai nostri figli e, spesso, senza chiedere troppi pareri. Chissà perché infatti non appena usciamo dalla sala parto, noi donne siamo convinte di essere come per magia diventate non solo madri ma anche medici: diagnostichiamo, prescriviamo e curiamo, tutto con sicurezza sconcertante.
Ma sarà davvero tutto così facile? Molto probabilmente no, anche perché spesso proprio le medicine che riteniamo miracolose in realtà sono ben più infide di ciò che crediamo.
Prendiamo ad esempio gli antibiotici, sapevate che possono essere dannosi qualora somministrati in modo non corretto? Incredibile, vero? Questi particolari medicinali vanno infatti utilizzati con gran cura e, anche se sarebbe sempre consigliabile chiedere prima al pediatra, varrà comunque la pena conoscere qualche parametro per gestire almeno in parte la somministrazione di questi medicinali.
Ecco allora le regole per assumere antibiotici: In primo luogo occorre sapere che gli antibiotici "funzionano solo ed esclusivamente verso le infezioni batteriche, ma non in caso di raffreddore o influenza.
In presenza di infezioni di tipo virale, sarà bene lasciare che la malattia faccia il suo corso, dando eventualmente al bambino solo medicinali che allevino i sintomi. Se anche i sintomi della malattia sembrano ormai essere passati, è bene somministrare tutte le dosi giornaliere per tutto il periodo di tempo indicato dal pediatra.
Una sospensione preventiva difficilmente porterà all'eliminazione dell'infezione, ma anzi molto probabilmente alla ricomparsa di sintomi, forse anche più aggressivi. Inutile dire che gli antibiotici scaduti o già aperti per curare un'infezione precedente devono essere gettati e mai riutilizzati." (fonte: La Stampa) Adesso siete pronte a gestire qualsiasi situazione ma ricordate, c'è chi per fare ciò ha studiato tutta la vita, forse sarà meglio approfittarne. CLICCA QUI PER TUTTI I CONSIGLI SULL'ESSERE MAMMA!

Articoli Correlati