21 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

TEATRO: 'Diario di un pazzo', Teatro Argot Studio di Trastevere

  • 1|
Debutta oggi 'Diario di un pazzo' , il terzo degli spettacoli proposti quest?anno dal Teatro Argot Studio di Trastevere. Tratto da 'I racconti di Pietroburgo - Memorie di un pazzo' di Nikolaj Gogol, riadattato per la scena da

Debutta oggi 'Diario di un pazzo' , il terzo degli spettacoli proposti quest’anno dal Teatro Argot Studio di Trastevere.
Tratto da 'I racconti di Pietroburgo - Memorie di un pazzo' di Nikolaj Gogol, riadattato per la scena da Andrea Renzi, racconta la storia di Propriscin, 'l’impiegatuccio' - interpretato da Roberto De Francesco - che restituisce magistralmente al pubblico 'una storia di ordinaria follia'. 'Del personaggio centrale, Propriscin'- dichiara il regista - 'ci interessava sottolineare il provincialismo, l'inadeguatezza che sente verso la grande città e la macchina burocratica che lo schiaccia e insieme lo esclude.
Abbiamo preferito togliere i riferimenti russi per “assimilarlo”.
Renderlo, alla lettera, simile a noi , prossimo, vicino.
Gli abbiamo dato un accento di provincia italiana, dell'entroterra tra Campania e Lucania e abiti dei primi anni Cinquanta, il periodo in cui in Italia si andava formando una nuova classe impiegatizia.
Le spalle di Gogol sono talmente possenti da sopportare con facilità questo spostamento.
Propriscin diventa Papaleo: uno che tempera matite e fa commissioni, poco più di un impiegatuccio.
Lo facciamo vivere in un’armadietto a due ante : è tutto il suo mondo.
Esiguo, coatto, claustrofobico.
Un modo senza vie d’uscita reali.
Le uniche fughe possibili sono quelle della fantasia.
La sua è una storia di ordinaria follia.
E’ nella vertigine della sua solitudine che il quotidiano progressivamente si deforma e prende corpo la sua vitalità visionaria, tenera , disperata, comica, lucida, poetica, eroica, ineffabile.' TEATRO ARGOT STUDIO 23 ottobre – 11 novembre regia: Andrea Renzi tratto da: I racconti di Pietroburgo - Le memorie di un pazzo una produzione Teatri Uniti con Roberto De Francesco scenografia: Barbara Bessi costumi: Ortensia De Francesco luci: Pasquale Mari suono: Daghi Rondanini aiuto regia: Francesco Paglino

Articoli Correlati