17 October 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

Adolescenti: la noia, segnale da non sottovalutare

  • Adolescenti: la noia, segnale da non sottovalutare
I giovani trovano rifugio sempre pi? spesso nel mondo virtuale, per renderli ?interessati alla vita? occorre un percorso che inizi sin da piccoli di Rosaria di Prata ? L?adolescenza ? un periodo piuttosto difficile e

I giovani trovano rifugio sempre più spesso nel mondo virtuale, per renderli ‘interessati alla vita’ occorre un percorso che inizi sin da piccoli di Rosaria di Prata L’adolescenza è un periodo piuttosto difficile e complicato, intessuto da numerosi contrasti con i genitori e tanta voglia di libertà. Ciò che oggi induce a una seria e attenta riflessione è proprio la noia degli adolescenti, sembrano essere privi d’interessi, di sogni, di ambizioni, trascorrendo interi pomeriggi in piazza con gli amici o ancor peggio intere giornate dinanzi ai social network. Si tratta di un fenomeno sociale che in qualche modo deve allarmare in primis i genitori, perché è lecito un periodo di ozio ma quando il ragazzo non è stimolato da nulla di ciò che lo circonda allora, rischia di chiudersi nel suo mondo dimenticando l’importanza della socializzazione. I giovani di oggi sono il futuro di domani e per questa ragione non si può lasciare che continuino a essere poco interessati alla vita politica e sociale del loro paese, probabilmente anche l’assenza di valori concreti conduce a questo atteggiamento d’inerzia. Il ruolo di condurre un ragazzo verso una formazione personale completa e renderlo pienamente partecipe della società in cui vive è compito anche dei genitori, anche se certo non si tratta di un qualcosa di così semplice. È impensabile sperare che un adolescente magicamente scopra l’interesse per l’arte o per la musica, per questa ragione si sottolinea l’importanza di un percorso formativo che inizi sin dalla fanciullezza, affinché i genitori si rendano conto delle attitudini del proprio figlio per accostarlo a queste nuove esperienze che poi, senza dubbio, lo accompagneranno nella vita. Un ragazzo che non è stimolato alle attività senza dubbio preferisce internet perché deve scoprire il piacere dello stare assieme ai suoi compagni impegnandosi in un’attività di suo interesse, che sia musicale, teatrale, di volontariato, ma capace di impiegare in maniera proficua il suo tempo libero.

Articoli Correlati