18 October 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

CINEMA, LOCARNO: ecco le commedie tutte al femminile

  • CINEMA, LOCARNO: ecco le commedie tutte al femminile
Ben due serate consecutive del Festival di Locarno sono state dedicate a commedie che, seppur scritte e dirette da donne, si rivolgono a un pubblico misto di maschi e femmine, senza essere relegate nella categoria

Ben due serate consecutive del Festival di Locarno sono state dedicate a commedie che, seppur scritte e dirette da donne, si rivolgono a un pubblico misto di maschi e femmine, senza essere relegate nella categoria chick-flick, come vengono definiti negli Stati Uniti i film romantici che gli uomini non vedono o vedono di controvoglia per far contente compagne, madri, sorelle e amiche. Il primo è Camille redouble di Noémie Lvovsky (1964), attrice, sceneggiatrice e regista francese.
Il film racconta la fantasiosa avventura di una quarantenne che sta affrontando un divorzio; è tanto stressata dalla situazione che nel corso di una festa perde i sensi e magicamente si risveglia liceale.
Non si risveglia però in un periodo qualsiasi, ma nel lasso di tempo in cui si innamorò del futuro marito, lo stesso che 23 anni dopo la sta lasciando.
Sfruttando l’inaspettato capitombolo nel passato, Camille, consapevole del futuro che la aspetta, potrebbe cambiare il corso degli eventi che hanno determinato la sua vita: lo farà? L’americano Bachelorette invece vede protagoniste tre damigelle d’onore alla vigilia del matrimonio di un’amica.
Il tema farebbe pensare ad una Notte da leoni in versione femminile, ma l’esordiente Leslie Headland aveva già pronto da quattro anni il copione tratto da un proprio testo teatrale.
Quattro anni in cui la regista ha faticato a trovare qualcuno che se la sentisse di produrre un film con protagoniste tre trentenni che abusano di alcool e cocaina, parlano come camionisti ed hanno rapporti sessuali per fini puramente dionisiaci.
‘E’ stato il successo di Le amiche della sposa (quasi 300 milioni di dollari di incasso) a sdoganare il progetto’dice la Headland.
Il cast comprende una inaspettatamente (e finalmente!) brillante Kirsten Dunst e Lizzy Kaplan, vista in tv nella serie True Blood.
Ora, non resta che aspettare l’uscita del film, trascinare al cinema con la forza i nostri amici, compagni e figlioli e verificare se il pubblico maschile è pronto a confrontarsi con bad girls così scatenate. Fonte: lastampa.it

Articoli Correlati