21 October 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

CARO AVVOCATO: risarcimento del danno in caso di riscossione illegittima

  • CARO AVVOCATO: risarcimento del danno in caso di riscossione illegittima
L'avvocato Sara Testa Marcelli risponde: Ebbene, si torna a parlare di cartelle di pagamento e di riscossione dei tributi. Ora per? si ? aperto un spiraglio di tutela per il cittadino: nel caso di riscossione illegittima il

L'avvocato Sara Testa Marcelli risponde: Ebbene, si torna a parlare di cartelle di pagamento e di riscossione dei tributi.
Ora però si è aperto un spiraglio di tutela per il cittadino: nel caso di riscossione illegittima il concessionario riscossore dei tributi è tenuto al risarcimento del danno! Ciò è merito di una recentissima sentenza della Suprema Corte di Cassazione Civile (dell’11 giugno 2012 n.
9445). Difatti se il concessionario inizia un’azione esecutiva (pignoramento immobiliare o mobiliare, pignoramento del conto in banca, pignoramento di 1/5 dello stipendio o della pensione, ecc…) sulla base di una cartella di pagamento precedentemente impugnata davanti all’Autorità giudiziaria e dalla medesima sospesa in attesa della fine del giudizio ovvero annullata, il concessionario stesso è tenuto al risarcimento dei danni morali nei confronti di chi si è visto illegittimamente oggetto di una esecuzione forzata. Il caso è quello di un Avvocato che ha ottenuto il risarcimento di tutti i danni morali perché il concessionario riscossore aveva intrapreso un pignoramento presso il suo studio professionale in forza di una cartella già annullata. Tale comportamento si configura come un reato e più precisamente integra gli estremi del delitto di omissione di atti di ufficio e quindi, proprio la configurazione di questo reato, dà luogo ad una legittima richiesta di risarcimento del danno.

Articoli Correlati