14 October 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

CARO AVVOCATO: il tradimento non è causa di addebito della separazione

  • CARO AVVOCATO: il tradimento non è causa di addebito della separazione
L'avvocato Sara Testa Marcelli risponde: ? da tempo ormai che non esiste pi? la separazione per colpa poich? la legge ? stata recentemente modificata prevedendo la cosiddetta 'separazione con addebito'? Ma cosa significa? Uno

L'avvocato Sara Testa Marcelli risponde: È da tempo ormai che non esiste più la separazione per colpa poiché la legge è stata recentemente modificata prevedendo la cosiddetta 'separazione con addebito'… Ma cosa significa? Uno dei due coniugi, se ritiene di essere stato leso dal comportamento dell’altro coniuge violativo degli obblighi nascenti dal matrimonio (assistenza materiale e morale), può ricorrere all’autorità giudiziaria chiedendo la separazione con l’addebito della medesima al coniuge che si è reso inadempiente ai propri doveri, sia di natura economica, sia di natura morale. Con l’addebito si può chiedere il risarcimento del danno oppure un mantenimento mensile personale per sopperire alle inadempienze manifestatesi nel corso del matrimonio. Inoltre, il coniuge cui venga addebitata la separazione non può chiedere l'assegno di mantenimento (che è quello che consente di mantenere le precedenti condizioni di vita) ma può solo domandare gli alimenti (cioè un assegno per vivere).
E si badi che mentre l'assegno di alimenti è sempre molto basso, quello di mantenimento può anche essere di migliaia di euro al mese, se il coniuge obbligato a versarlo è molto ricco.
Ecco perché la pronuncia sull'addebito può essere importantissima. Si è a lungo dibattuto se il tradimento potesse giustificare un inadempimento del coniuge 'traditore'. Ebbene: la SupremaCortedi Cassazione si è espressa statuendo che il tradimento possa divenire il presupposto per l’accoglimento di una richiesta di addebito solamente se questo sia stato la causa scatenate la separazione. Nel caso in cui invece il tradimento intervenga quando ormai la crisi tra i coniugi perdura da tanto tempo, il comportamento del coniuge 'traditore' non può costituire condotta idonea a giustificare un addebito. Il tradimento del coniuge deve poi essere provato in tribunale e ciò significa che, il coniuge che richiede l’addebito della separazione a causa del tradimento dell’altro deve dimostrare non solo che tale tradimento vi è stato ma anche che è stata l’unica causa della rottura del matrimonio.

Articoli Correlati