18 October 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

Acido folico, perchè è importante in gravidanza

  • Acido folico, perchè è importante in gravidanza
L'acido folico durante la gravidanza ? un elemento fondamentale,?vediamo insieme?perch?. di Simona Minetti ? L?acido folico ? una vitamina del gruppo B molto importante per l?organismo, in particolare durante il periodo

L'acido folico durante la gravidanza è un elemento fondamentale, vediamo insieme perchè. di Simona Minetti L’acido folico è una vitamina del gruppo B molto importante per l’organismo, in particolare durante il periodo della gravidanza. Nel periodo dell’attesa infatti, il fabbisogno di questa vitamina aumenta notevolmente per tutelare la salute del bimbo e per questo motivo è consigliata una sua assimilazione costante e in misura sufficiente per il benessere di mamma e bebè. Durante la gravidanza, l'acido folico contribuisce allo sviluppo del condotto neurale, che comincia la sua formazione subito dopo il concepimento e diventa in seguito la colonna vertebrale del bambino.
Inoltre, recenti studi hanno dimostrato che l’assunzione di questa vitamina diminuisce la possibilità di attacchi cardiaci, cancro e diabete ed è stata riscontrata la sua utilità nella prevenzione di alcune malformazioni del sistema nervoso dei nascituri. Se all’inizio della gravidanza le riserve di acido folico sono scarse a causa di una dieta inadeguata, rischiano, nel corso dei nove mesi di esaurirsi del tutto; per questi motivi è importantissimo, fin dai tempi della gestazione, programmare con il proprio medico un giusto programma alimentare e assimilare, se è il caso, appropriati integratori. Le quantità raccomandate e gli alimenti che lo contengono L'organismo umano non è in grado di produrre l'acido folico, come d'altronde accade per la maggior parte delle vitamine.
È quindi importante assumerlo attraverso gli alimenti che lo contengono.
Consumare quotidianamente una buona quantità di frutta e verdura è senza dubbio una buona abitudine, ma per aiutare l'embrione a svilupparsi regolarmente ed essere sicuri di fornirgli 0,4-0,8 mg al giorno di acido folico è necessario un apporto aggiuntivo, che può essere introdotto in due modi: - assumere ogni giorno un prodotto farmaceutico che lo contenga, previo il consenso e l'indicazione del medico; - consumare alimenti addizionati con acido folico, specifici per le mamme in gravidanza. I principali alimenti in cui l'acido folico è contenuto in buone quantità sono: asparagi, insalata, cereali integrali, agrumi, broccoli, spinaci, lievito, banane, fagioli, legumi, pane, melone. Perché serve al bambino Numerosi studi hanno evidenziato che le future mamme, che durante i nove mesi assumono dosi corrette di acido folico, hanno meno probabilità di avere un bambino con malformazioni del sistema nervoso centrale, come per esempio: - anencefalia (incompleto sviluppo del cervello) - spina bifida (mancata chiusura della spina dorsale, con alterazioni del midollo spinale). Fonte: gravidanzaonline

Articoli Correlati