23 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

ROSSELLA URRU LIBERA DOPO 270 GIORNI DI PRIGIONIA

Dopo quasi 270 giorni da incubo, il 18 luglio Rossella Urru e? stata liberata. La cooperante italiana era stata rapita in Algeria lo scorso 23 ottobre da un gruppo salafita, il Mujao, che e? una cellula fuoriuscita da al Qaeda.

Dopo quasi 270 giorni da incubo, il 18 luglio Rossella Urru e? stata liberata.
La cooperante italiana era stata rapita in Algeria lo scorso 23 ottobre da un gruppo salafita, il Mujao, che e? una cellula fuoriuscita da al Qaeda.
. E' la Farnesina a dare la conferma ufficiale: «Rossella Urru e? libera», ha detto il ministro degli Esteri Giulio Terzi.
«Si tratta di una bellissima notizia», ha aggiunto, aggiungendo che la Urru «sta per entrare in contatto con l'Unita? di crisi: speriamo di parlarle quanto prima». Terzi, sorridente, ha spiegato: «I familiari di Rossella Urru sono qui con me e gli ho portato i saluti del Capo dello Stato», Giorgio Napolitano, che «ha seguito personalmente, insieme al presidente del Consiglio Mario Monti, a me e a tutto il governo questo caso cosi? difficile per l'opinione pubblica italiana». E proprio Monti in una nota da Palazzo Chigi dichiara: «E? un successo dell'Italia nella lotta contro il terrorismo». Anche il governo spagnolo conferma il rilascio degli ostaggi, insieme a Rossella infatti c'erano due prigionieri spagnoli, Ainhoa Ferna?ndez del Rinco?n ed Enric Gonyalons.
I tre sono stati liberati nella zona di Gao, a circa 1.200 chilometri dalla capitale del Mali, Bamako.
Un portavoce del Ministero degli Esteri spagnolo ha spiegato che il processo di liberazione e? stato ritardato da una tempesta di sabbia. Mohammed Ould Hicham, uno dei leader del Movimento per l'unita? e la jihad in Africa occidentale (Mujao), ha affermato: «Sono liberi perche? le nostre condizioni sono state rispettate».
Nella trattativa e? stato infatti decisivo il rilascio di Mamne Ould Oufkir che, arrestato lo scorso 4 dicembre in Mauritania perche? sospettato di essere coinvolto nel sequestro dei tre, e? stato liberato e trasferito in una localita? sconosciuta.
Prima di Ould Oufkir, con le stesse modalita?, sono stati liberati altri due detenuti, Oumar Sahraoui ed Abderrahmane Ould Imedou.
Probabilmente e? stato anche pagato un riscatto congiuntamente da Italia e Spagna. La notizia del rilascio ha raggiunto anche Samugheo (Oristano), dove abita la famiglia Urru. «E? tutto vero», ha confermato Mauro, il fratello di Rossella, mentre lo zio Mario Sulis, portavoce del comitato per la liberazione di Rossella, si e? detto sollevato per la fine di questo incubo che durava da quasi nove mesi. E subito il parroco, don Alessandro Floris, ha suonato le campane a stormo della chiesa parrocchiale, mentre caroselli di auto hanno salutato la liberazione: una vera e propria festa, a cui pero? i genitori della Urru non hanno partecipato; sono partiti subito alla volta di Roma, diretti alla Farnesina. Fonte: lettera43.it

Articoli Correlati