24 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

CARO AVVOCATO: rilascio passaporto a minori di genitori separati

L'avvocato Sara Testa Marcelli risponde: Visto che sono arrivate le tanto sospirate vacanze, nel caso in cui ci si debba recare all?estero, occorre far attenzione alla normativa vigente in tema di rilascio e rinnovo del

L'avvocato Sara Testa Marcelli risponde: Visto che sono arrivate le tanto sospirate vacanze, nel caso in cui ci si debba recare all’estero, occorre far attenzione alla normativa vigente in tema di rilascio e rinnovo del passaporto individuale e dei minori. Per ciò che concerne il rilascio del passaporto individuale, se il richiedente ha figli minori occorre, anche in caso di separazione o divorzio, l’assenso dell’altro genitore tranne quando il richiedente sia titolare esclusivo della potestà sul figlio. Quindi, in caso di separazione o divorzio, è necessario che l’ex coniuge presti il consenso al rilascio del passaporto. In alcuni casi questo passaggio si rivela estremamente difficoltoso, atteso che non sempre i coniugi si sono lasciati mantenendo buoni rapporti od, ancora, il tanto sospirato assenso al rilascio del passaporto potrebbe essere usato da un coniuge come ricatto nei confronti dell’altro. Che fare quindi? L’unica soluzione possibile è rivolgersi il prima possibile all’Ufficio del Giudice Tutelare competente presso il Tribunale Civile ed inoltrare, in caso mancato assenso al rilascio da parte dell’altro coniuge, domanda per il rilascio del passaporto personale. Ricorrere al Giudice Tutelare per ottenere l’autorizzazione al rilascio od al rinnovo del passaporto è l’unica procedura prevista in caso di mancato assenso dell’altro coniuge. Più in generale tale autorizzazione è necessaria: 1) per il passaporto del genitore di figli minori al quale manchi l’assenso dell’altro genitore, a prescindere dallo stato di separazione e/o divorzio (sia per le situazioni di filiazione legittima che naturale); 2) per il passaporto del minorenne, quando manchi l’assenso di entrambi i genitori (sia per le situazioni di filiazione legittima che naturale, quindi anche in caso di semplici ex conviventi mai sposati); 3) per il passaporto di persone sottoposte a potestà tutoria prive dell’assenso della persona che la esercita; 4) per il genitore che si vuole recare all’estero da solo o con il figlio minore e che manca dell’assenso dell’altro genitore. E’ competente il Giudice Tutelare del luogo di residenza del minore, se il minore risiede all'estero è competente l'autorità consolare del paese di residenza. La domanda va avanzata per mezzo di domanda in carta semplice, allegando: verbale di separazione o sentenza di divorzio; ogni documentazione da cui risulti l’impossibilità di acquisire il consenso (es, certificato irreperibilità). Copia conforme dell’autorizzazione viene consegnato all’interessato affinché lo depositi in Questura, che a sua volta, rilascerà il passaporto.
Nel caso in cui il minore risieda all’estero le funzioni del giudice tutelare sono esercitate dal Console.

Articoli Correlati