20 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

LIBRI: Rapsodia degli amori perduti di Gabriella Di Luzio

  • 9|
Oggi alle ore 17,30/19,00, presso la Libreria Caff? Letterario Ostiense in via Ostiense 95 a Roma verr? presentato il libro Rapsodia degli amori perduti di Gabriella Di Luzio. Un romanzo di passione e ricordi,? la cui prefazione

Oggi alle ore 17,30/19,00, presso la Libreria Caffè Letterario Ostiense in via Ostiense 95 a Roma verrà presentato il libro Rapsodia degli amori perduti di Gabriella Di Luzio.
Un romanzo di passione e ricordi, la cui prefazione è stata curata da Sandra Milo, che parteciperà all'eventoin qualità di relatrice. La trama? Eccola...
Tra l’estate 2010 e l’estate 2011, entro cui si svolge la vicenda, si ricompone il mosaico della vita di una donna dai suoi 22 ai suoi 52 anni, tra memorie, ricordi, fantasmi del passato che ritornano, flash back che ondeggiano tra amori, golfi incantati e sale consiliari, un terribile segreto che tiene sigillato dentro e nascosto a tutti fin quando l’incredibile casualità della vita non lo svelerà, e tre amori fondamentali: il primo, quello della giovinezza, dai 22 ai 30 anni, con un imprenditore, il secondo, quello della maturità di ancor giovane trentaseienne, con un famoso giornalista finanziario, il terzo, giunta ai suoi 52 anni, con un ragazzo molto più giovane.
Dopo la tragica morte di lui in un incidente, in lei sembra non esserci più posto per un altro amore.
Ma il destino lavora alle sue spalle, e il quarto amore irrompe nella sua vita in un momento in cui non lo aspettava più.
Tutta la narrazione si svolge sullo sfondo delle vicende del Paese, del lavoro della protagonista, dei viaggi che fa intorno al mondo.
Così la vediamo a Napoli, Positano, New York, Chicago, Tokyo, Milano, che è la sua città, Parigi, Firenze.
È il libro dei ricordi, alla ricerca del tempo perduto e ritrovato di Mara.
È scritto con l’io narrante, ma non è autobiografico, anche se la protagonista è attrice e giornalista come l’autrice.
Piuttosto è biografico, perché tutto quello che racconta, opportunamente manipolato, intrecciando tra loro personaggi e storie, è liberamente tratto da vicende realmente accadute.

Articoli Correlati