17 October 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

EVENTI: Fascination of Plants Day 2012 a Napoli

  • EVENTI: Fascination of Plants Day 2012 a Napoli
Passando per Napoli, 225 anni fa, proprio il 18 maggio 1787, Johann Wolfgang von Goethe, affascinato dalle piante, scriveva: ?Inoltre ho da confidarti che sono prossimo a scoprire il segreto della genesi e dell?organizzazione

Passando per Napoli, 225 anni fa, proprio il 18 maggio 1787, Johann Wolfgang von Goethe, affascinato dalle piante, scriveva: “Inoltre ho da confidarti che sono prossimo a scoprire il segreto della genesi e dell’organizzazione delle piante e si tratta della cosa più semplice che si possa immaginare.
Sotto questo cielo sono possibili osservazioni bellissime.
Il punto fondamentale in cui si cela il germe, l’ho scoperto nel più chiaro indubitabile dei modi; tutto il rimanente lo vedo nel suo insieme e soltanto pochi punti sono da definire meglio.
La pianta originaria sarà la più straordinaria creazione del mondo, e la natura stessa me la invidierà.
Con questo modello e con la relativa chiave si potranno poi inventare piante all’infinito, che debbono essere coerenti tra loro: vale a dire che, anche se non esistono, potrebbero esistere, e non sono ombre o parvenze pittoriche o poetiche, ma hanno un’intima verità e necessità.
E la medesima legge potrà applicarsi ad ogni essere vivente.” Queste parole profetizzano le scoperte che da Darwin e Mendel porteranno poi alla scoperta della struttura e funzione del DNA solo 59 anni fa e da questa allo studio e trasformazione delle piante per adattarle sempre più alle esigenze dell’uomo per scopi che vanno dall’alimentazione al risanamento ambientale, dalle produzioni industriali agli scopi ornamentali. Il 18 maggio 2012, 225 anni dopo le parole di Goethe, si celebra anche a Napoli, come in molte altre parti del Mondo, il Fascination of Plants Day, ossia il giorno in cui gli scienziati, che studiano come funzionano le piante e come esse possono essere sempre meglio utilizzate dall’uomo, cercheranno di comunicare al grande pubblico la meraviglia e la passione di questo lavoro.
I ricercatori desiderano trasmettere quale sia l’entusiasmo di compiere sempre nuove scoperte che aprono scenari sempre più affascinanti sui meccanismi che stanno alla base della vita e di come da queste nozioni sia possibile utilizzare le piante per tantissime attività umane. Illustreremo la biodiversità degli ortaggi tipici della Campania usati per la nostra alimentazione, le caratteristiche salienti delle piante orticole, e la capacità di alcune di esse di “collaborare” con microrganismi utili.
E poi offriremo tisane da piante medicinali, ma mostreremo anche come si allestiscono colture in vitro per migliorare geneticamente le piante o come alcune piante possono essere usate per tingere tessuti, per il risanamento ambientale e quanta ricerca c’è dietro le piante che decorano i nostri balconi.
A tutti i ragazzi verrà offerta una piantina da far crescere e fruttificare sul balcone di casa. Appuntamento dalle 9 alle 13 del 18 maggio a Città della Scienza con i ricercatori del CNR, del CRA e delle Università di Salerno e di Napoli.      

Articoli Correlati