14 October 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

Intervista esclusiva a Gian Paolo Leone: Oltre noi... e i numeri segreti

  • Intervista esclusiva a Gian Paolo Leone: Oltre noi... e i numeri segreti
Come vi avevo gi? annunciato, ho letto in anteprima il libro Oltre noi, edito da Edda Edizioni, una storia toccante che riserba un finale a sorpresa. Incuriosita dal romanzo, ho chiesto un t?te-?-t?te con l'autore, in modo da

Come vi avevo già annunciato, ho letto in anteprima il libro Oltre noi, edito da Edda Edizioni, una storia toccante che riserba un finale a sorpresa.
Incuriosita dal romanzo, ho chiesto un tête-à-tête con l'autore, in modo da approfondire certi aspetti.
Ecco l'intervista a Gian Paolo Leone, dove ho scoperto che il libro contiene un segreto niente male...
Chissà se gli amanti delle serie televisive saranno in grado di coglierlo al volo... Come è nata l'idea? L’idea di questo libro nasce da una considerazione tra amici.
Esistono condizioni che possono mettere alla prova la certezza di un amore vero per una persona e l’esclusività che ad esso si accompagna? Ho pensato che una possibilità poteva essere quella di incontrare una nostra seconda tessera, una persona così perfettamente combaciante con il nostro io da poter essere, anche lei, la nostra compagna o il nostro compagno di vita allo stesso modo di quello con cui già abbiamo una storia.
Cosa accadrebbe se per qualche motivo ci si innamorasse anche di questa nuova persona? Oltre noi prova a raccontarlo. Dunque, il libro di cosa parla? Il libro parla di un uomo che vive la sua vita di certezze.
Rapporto matrimoniale, lavoro, convinzioni e comportamenti.
Tutto sembra così immutabile e confortante per lui, fino a quando incontra due occhi blu che lo costringeranno a mettersi in discussione, destabilizzando l’equilibrio artificioso che nel tempo si era costruito più o meno consapevolmente.
La storia del protagonista è la descrizione del suo percorso di allontanamento da quel punto di equilibrio.
Un percorso in parte reale, in parte del tutto cerebrale e onirico… Elementi autobiografici disseminati nel libro? Ogni volta che mi fanno questa domanda penso se Stephen King si sia mai trovato davanti sua moglie con un’ascia in mano… Ma...
Matteo X è un personaggio di finzione o reale? Di Matteo non posso parlare che in modo molto generale.
In parte per non anticipare lo sviluppo della storia, un po’ per cercare di preservare la persona che ha ispirato una parte importante della storia.
Una cosa però posso dirla: Matteo X in qualche modo rappresenta l’evoluzione di noi stessi a fronte di un accadimento traumatico e la forza di continuare a cercare la bellezza della vita indipendentemente da ciò che ci è accaduto… Nel libro ci sono molte donne… Credo che questo sia dovuto all’intima convinzione che le donne rappresentino un mondo di ricchezza e sensibilità che in un certo modo considero salvifico e assolutamente fondamentale alla vita di un uomo. Ti sei ispirato a qualcuna in particolare? No, non a nessuna in particolare.
Ho solo provato a scrivere come fossi una donna.
Spero di averlo fatto al meglio.
Per ora, almeno a sentire alcune lettrici, credo di esserci riuscito, sposando al meglio le loro emozioni e il loro modo di essere e di vivere la vita. Dove possiamo incontrarti? Fiere? Manifestazioni o eventi? Stiamo programmando una serie di eventi di presentazione del libro che mi permetteranno di incontrare il pubblico interessato al mio romanzo.
Poi, sfruttando la velocità della comunicazione web, c’è la possibilità per tutti coloro che vorranno, di entrare in contatto con la pagina Facebook di Oltre noi per condividere sensazioni, per fare le proprie critiche o solo per conoscere date di eventi dedicati al libro. Svelaci un segreto... Nel libro di sono dei riferimenti numerici riportano ad una serie televisiva che ha avuto molto successo negli ultimi anni e che personalmente ho molto amato.
I fan di questa serie, ne sono certo, si renderanno subito conto che orari, numeri di stanza, anche lo stesso titolo di un capitolo del libro non sono affatto casuali. Vuoi dire qualcosa al pubblico? Posso dire loro di credere nei lavori degli autori emergenti.
Perché c’è un mondo di emozioni, di storie, che, seppure non facilitato al livello di comunicazione e pubblicità, merita di essere scoperto da un numero quanto più ampio di persone. Oltre noi potrebbe diventare un film? Credo di sì.
La storia che ho raccontato ha un andamento e uno sviluppo che si dimostra accattivante e pieno di incertezze sino alla parte finale del libro… Dunque, sì, credo sia perfetto per una versione cinematografica.
A dirla tutta ho già il mio cast di attori ed attrici preferite.
Ambizioso forse, ma nella vita credo si debba sempre provare a sognare…

Articoli Correlati