13 October 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

LE IENE tornano sulle Poker Room: Siti che rubano milioni

  • LE IENE tornano sulle Poker Room: Siti che rubano milioni
SERVIZIO LE IENE SULLE POKER ROOM - Le Iene, uno dei programmi pi? seguiti per i suoi scoop, torna ad affrontare l'argomento Poker Room, e quello conseguente, della forte dipendenza da gioco che molte persone ormai hanno. Forse

SERVIZIO LE IENE SULLE POKER ROOM - Le Iene, uno dei programmi più seguiti per i suoi scoop, torna ad affrontare l'argomento Poker Room, e quello conseguente, della forte dipendenza da gioco che molte persone ormai hanno.
Forse la crisi economica, forse il vero e proprio desiderio di rischiare nel gioco (sperando di vincere somme considerevoli), spinge ormai molti italiani, e non solo, nelle 'braccia' di queste Poker Room, a volte non controllate come in questo caso, e quindi con alta probabilità di truffa alle spalle.
Famiglie sull'orlo di crisi economiche a causa di giocatori incalliti, che non capiscono di star investendo nell'azzardo i loro risparmi, e che il tracollo è dietro l'angolo. Nadia Toffa, l'inviata delle Iene protagonista del servizio, ha spiegato inizialmente che il tutto è partito dalla ricezione di una e-mail da parte di un ex agente di una poker room non ben definita, denominata con il ".com" (ricordiamo che i siti .com non sono controllati dall' AAMS per cui possono non essere sicuri). Il ragazzo, con volto tutto coperto, durante il servizio inizia a parlare con l'inviata Nadia di questi siti illegali.
Secondo quanto riportato dal giovane, alcune poker room come quella che lui ci mostra, sono in possesso dei cosidetti super account (account con il quale, attraverso l'uso di alcuni software, si possono vedere le carte degli altri giocatori). In questa maniera il super account decide quando far vincere il giocatore e quando invece vincere lui (rubando ovviamente soldi su soldi). Il servizio è stato fatto ma il dubbio rimane.
Realtà o bufala? L'unica cosa che vi consigliamo è: se volete giocare, giocate sui siti legali e in possesso della licenzia AAMS, ed inoltre, capite che sì, stiamo parlando di un gioco, ma un gioco in cui potremmo rimettere davvero tanto nel caso in cui il contatto con la realtà venisse a mancare!  

Articoli Correlati