La mia frittata con le zucchine si attacca sempre: è ora di dire basta

Facilissima, la mia frittata con le zucchine. Come è facile che si attacchi sempre, anche se adesso finalmente ho capito come fare

Ecco, è successo di nuovo. Eppure questa volta ha fatto tutto quello che serviva, ci ho messo attenzione, ho fatto tesoro degli errori. Ma la frittata con le zucchine davvero non mi viene, si attacca sempre ed è bruciata. Ora come faccio a portarla in tavola così?

frittata
foto Chedonna

Tutte frasi di vita vissuta, la nostra. Così una ricetta all’apparenza semplice diventa un incubo e ci costringe e rinunciare. Ma prima di darla vinta alla frittata, perché non proviamo a capire una volta per tutte cosa non funziona? Solo così la nostra frittata con le zucchine può diventare un piatto vincente.
Cominciamo a ragionare su quello che usiamo per cuocerla. Per non far bruciare la frittata abbiamo bisogno anche del materiale giusto. Tutte le padelle sono giuste? No, ci serve quella antiaderente, meglio se con il bordo smussato. Ci aiuterà a girare la frittata più facilmente. E con il manico lungo a sufficienza. Perché in cottura la frittata deve essere mossa, non è una ricetta senz’anima.

Ma perché si brucia? Io un suggerimento te lo do. Hai provato a considerare le dimensioni della padella? Il risultato finale è più compatto dell’omelette, ma questo non significa che deve restare piatta come se fosse un disco volante, perché altrimenti è facile che si attacchi. Il calcolo da fare è semplice: se mettiamo 4 uova, padella da 16, massimo 18 centimetri. Se ne usiamo il doppio, 24 centimetri o al massimo 26. Se è più grande, abbiamo sbagliato.

La mia frittata con le zucchine si attacca sempre: è un problema di calore e ingredienti

Quello che ci frega però sono anche gli altri ingredienti. Come l’olio, perché alla base di una buona frittata c’è sempre un grasso e l’olio è sempre meglio del burro. Lasciamo che si scaldo bene, non dico bruciare ma almeno ben caldo.

zucchine
Foto Chedonna

Poi però quando versiamo la frittata, è il momento di abbassare subito la fiamma. Subito significa immediatamente, non dopo 30 secondi o peggio 1 minuto. Lo so, abbiamo provato a farlo tutti, perché così la frittata cuoce prima. Ma è uno sbaglio perché ustioniamo la base senza cuocere bene il resto e la bruciatura è assicurata.
Invece se teniamo la fiamma bassa e aspettiamo e che il calore si spanda in modo uniforme, siamo partiti bene. Così è molto difficile che la frittata bruci o si attacchi. E quando giriamo la frittata, poi mettiamo sempre il coperchio. Il vapore che si genera eviterà che bruci anche se la lasciamo un minuto in più del necessario.

Come dici? Non ho ancora parlato delle zucchine? Beh, lo davo per scontato perché questo è un errore che ho fatto anche io e l’ho pagato; quando si prepara una fritta non semplice, diciamo con il formaggio, ma almeno con le verdure è necessario cuocerle prima a parte.
Non morbide, possono anche essere ancora croccanti, ma comunque cotte. Altrimenti ci faremo prendere la mano, lasceremo la frittata qualche minuto in più perché pensiamo che ci serva e il disastro è pronto.

Gestione cookie