Saliamo di un gradino con la posizione della scaletta: ecco come si fa

Credo di non essere pronto per la posizione della scaletta? Facciamola insieme, un gradino alla volta: ecco come si fa!

Tutti cerchiamo sempre il modo di portare avanti il nostro “gioco” quando si parla di intimità.

posizione della scaletta
(fonte: CheDonna – realizzata su: Canva)

Se vuoi portare le tue competenze, “al gradino successivo”, abbiamo la risposta a tutte le tue domande.
Con la posizione di oggi puoi divertirti, provare qualcosa di nuovo e anche darti da fare come mai prima d’ora. Pronta a provarla?

La posizione della scaletta: scopri che cos’è e come si fa

Immagina di essere… un gradino!

posizione della scaletta
(fonte: CheDonna – realizzata su: Canva)

No, dai, scherziamo: per fare la posizione della scaletta non devi diventare di marmo o di legno e non devi trovarti a metà tra un piano e l’altro.
Insomma: non devi diventare una vera e propria scala!

Oggi abbiamo deciso di spiegarti la posizione della scaletta perché, nonostante non sia assolutamente troppo difficile da provare, poche persone la conoscono.
Ma partiamo dalle basi: come si fa la posizione della scaletta?

Mettiamoci in posizione

Il tuo partner dovrà stare sia in piedi che… sdraiato!
Sì, tranquilla: sarà lui a stare più scomodo di tutti. Questa non è come la posizione della raganella che, non a caso, è anche la posizione più strana di tutto il Kamasutra!
Spieghiamoci meglio: il tuo partner deve avere la schiena poggiata su un qualche piano: che sia il divano, il tavolo della cucina, il ripiano di marmo del vostro salotto poco importa.
I suoi piedi, però, poggiano a terra: si tratta semplicemente della sua schiena che, avendo una base verso cui poggiarsi, tende verso l’orizzontale!

Tu sei in piedi di fronte a lui dandogli le spalle ma, per rendere le cose più eccitanti, hai un piede poggiato su un piccolo gradino o su un rialzo.
In questo maniera, quindi, hai la possibilità di dare tu la “spinta” scegliendo dove, come e quanto!
Non è qualcosa da poco, anzi: fa tutto il rapporto!
Potendo scegliere te come muoverti hai innanzitutto accesso all’angolazione in cui si effettua la penetrazione.
Poi, puoi scegliere che tipo di “leggerezza” dare al rapporto!
Il consiglio di base è quello di stare sempre in punta di piedi, in modo da poter decidere come e quanto scendere.

Lati positivi della posizione della scaletta

Innanzitutto, il primo lato positivo in assoluto di questa posizione riguarda la possibilità di essere liberi.
Tu ed il partner avete le mani completamente libere e non dovete di certo tenerle smorte lunghe i fianchi!
Potete toccarvi o toccare l’altro, potete darvi da fare da soli o aiutarvi l’un l’altro: c’è un mondo intero di cose che potete fare!

Un altro dei lati positivi di questa posizione è che ci sei tu in controllo.
Non è il tuo partner a decidere cosa e come: sei tu!
In questa maniera puoi evitare di trovarti nell’imbarazzo di dover ridare una direzione al tuo partner o chiedergli di fare meno forte, meno veloce o quello che preferisci tu.
Sei tu stessa a farlo, come preferisci “farlo”!

Infine c’è il lato positivo che questa posizione offre riguardo l’imbarazzo.
Se sei una di quelle persone che tendono ad imbarazzarsi di fronte al partner, che non sanno come affrontare i momenti di intimità perché hanno paura di farsi vedere o sentire in un momento tanto “intenso”, questa posizione è perfetta!
Tu dai le spalle al tuo partner e lui, comunque, guarda verso il soffitto: ottimo!
Puoi sbizzarrirti come ti pare e lasciarti veramente andare alla passione.
Che ne dici: è ora di salire sul gradino giusto?