Quale aspetto della maternità ti spaventa? Ogni genitore teme qualcosa

Il test di oggi cercherà di analizzare le tue paure da genitore. Osserva l’immagine e scegli quella che per te rappresenta di più la maternità.

Conosci già quali sono le tue paure o lo sono state relative alla maternità o alla paternità? Diventare genitori è un passo grande, importante e rappresenta un grande cambiamento per la propria vita.  Non è solo una questione di responsabilità nuove è anche la paura dell’ignoto di come si andrà ad affrontare tutto quello che avverrà, man mano che i figli crescono.

test maternità
Photo CheDonna

I figli sono i nostri pupilli, i nostri pezzi di cuore, allo stesso tempo sono individui che diventeranno adulti e avranno le loro esigenze e gran parte delle persona che saranno dipenderà dal modo in cui noi saremmo stati in grado di educarli.  Questo non può non farci sentire un pochino preoccupati quando pensiamo alla  genitorialità.

Scopri Qual è la tua più grande paura da genitore

I nostri test nascono per intrattenerti e divertirti, allo stesso tempo ci fanno riflettere.  Il test di oggi ci fa riflettere su un aspetto molto comune, quello della genitorialità. Ci farà riflettere sul nostro comportamento da genitori e su quelli che sono le nostre principali paure. Fare il test è molto semplice, devi solo osservare alcune immagini rappresentative della maternità e scegliere istintivamente quella che ti piace di più e che attira maggiormente la tua attenzione. La tua preferenza è legata al tuo inconscio e rivela molti aspetti della tua personalità.

 Mettere al mondo dei figli è una sfida per la quale non veniamo preparati prima,  impariamo tutto man mano, senza modo di pianificarlo. Prendersi cura di un figlio è una benedizione ma allo stesso tempo è una delle nostre più grandi responsabilità.

test maternità
Photo CheDonna

 Pronto a capire quali sono le tue paure in merito?

Se hai scelto l’immagine numero 1

Questa scelta indica che la tua paura più grande è riuscire a trovare un equilibrio nella genitorialità. Vorresti essere un buon genitore e allo stesso tempo un buon amico per i tuoi figli,  non vorresti incappare nell’errore di essere troppo esigente ma allo stesso tempo non puoi non vuoi essere troppo indulgente e rischiare di non avere autorità sui tuoi figli.

 Se hai scelto l’immagine numero 2

Se hai scelto la seconda immagine significa che sei una persona che piuttosto che affrontare i problemi tende a scappare e la genitorialità non è una situazione dalla quale si può fuggire se ci si sente minacciati. Dunque questo è ciò che ti spaventa.  Temi di cedere all’impulso di arrivare ad abbandonare persino tuo figlio e questo ti terrorizza.

Se hai scelto l’immagine numero 3

Se hai scelto la terza immagine significa che hai paura di affrontare la genitorialità da sola e di non avere un sostegno adeguato da parte del tuo partner o della tua famiglia. Ti sembra un compito troppo grande da assolvere da sola e temi di non essere in grado di farlo senza aiuto.

 Se hai scelto l’immagine numero 4

Se hai scelto l’immagine 4 temi fortemente che il fatto di diventare genitore ti porti a trascurare te stesso e i tuoi bisogni.  Sai perfettamente che un figlio richiede tantissime attenzioni è tantissimo tempo e che dovrebbe occupare il primo posto nella tua vita, quindi temi che la sua nascita possa portare troppi cambiamenti nella tua vita impedirti di fare le attività che fai da sempre e che ami tanto o dover andare a togliere del tempo prezioso a te stesso.

Se hai scelto l’immagine numero 5

Coloro che hanno scelto la quinta immagine manifestano una grande paura riguardo al cambiamento che riguarda il proprio corpo e quindi il proprio aspetto fisico.  Spesso questa paura riguarda le donne che dopo il parto fanno fatica a  tornare in forma,  indirettamente questa paura colpisce anche il partner che teme che i cambiamenti nel corpo della partner potrebbero potrebbero renderla meno attraente ai suoi occhi. 

Se hai scelto l’immagine numero 6

Le persone che scelgono l’ultima immagine solitamente temono di non riuscire a creare un legame straordinario con il loro bambino.  Hanno paura di non capirlo,  che il bambino non sviluppi empatia verso il genitore e che non si crei quella connessione magica che è del tutto naturale. Questo aspetto terrorizza proprio perché si vuole favorire un sano attaccamento genitore figlio.