Il trucco dell’orologio per avere rapporti sempre soddisfacenti

È ora (gioco di parole non voluto ma comunque apprezzato): oggi parliamo del trucco dell’orologio per avere rapporti sempre più soddisfacenti!

Va bene, va bene e ancora va bene. Lo sappiamo!

trucco dell'orologio
(fonte: CheDonna – realizzata su: Canva)

In intimità pensare sempre e solo al risultato finale (e cioè l’orgasmo) può rendere veramente difficile avere dei rapporti.
Pare che il trucco migliore per darsi da fare sotto le coperte sia quello di essere spontanei e noi siamo d’accordo.
Ciò non toglie, però, che potresti anche provare questo piccolo stratagemma per assicurarti… un poco di piacere in più, non trovi?

Il trucco dell’orologio per avere rapporti intimi sempre più soddisfacenti

Mettetevi in posizione, occhio all’orologio e… via!

trucco dell'orologio
(fonte: CheDonna – realizzata su: Canva)

No, questa non è la descrizione dell’inizio di una gara di centometriste ma, semplicemente, un sunto di cosa sia il trucco dell’orologio.
Oggi, infatti, abbiamo deciso di parlarti di un trucco da usare sotto le lenzuola per massimizzare il piacere.
Certo, lo sappiamo: il piacere non dovrebbe avere trucchi o stratagemmi ma arrivare spontaneamente.

Diciamoci la verità, però: quanto tempo passi a chiederti se sei tu il problema o se lo è lui e a rimpiangere i periodi quando non riuscivate a staccarvi le mani di dosso?
Niente di male in questo: tutti (ma veramente tutti) passano dei periodi complicati sotto le lenzuola e il trucco dell’orologio non solo ci aiuta ma ci spiega anche il perché.
Prendiamo un rapporto tipico tra te ed il tuo partner: lui è eccitato e ti fa capire che vuole fare qualcosa, tu lo assecondi non solo perché i rapporti di routine fanno bene ma anche perché anche tu vuoi darti da fare!
C’è un unico problema: il tuo livello di eccitazione.

A meno che non sia stata tu a prendere l’iniziativa, c’è una buona probabilità che voi due siate estremamente sbilanciati.
Il tuo partner è praticamente già con la testa nel rapporto mentre tu (anche se hai iniziato il tutto) hai bisogno di tempo per scaldarti.
Nessuno, però, fa mai caso a questa disparità, soprattutto nel momento del rapporto. Il motivo è semplice: non usate il trucco dell’orologio!
Ma, in fondo, in che cosa consiste questo trucco?

Ecco come usare l’orologio a letto

Il trucco dell’orologio consiste, semplicemente, nel tenere a mente che tu hai bisogno di almeno venti minuti in più del tuo partner per eccitarti per bene.
Non è una sorpresa, quindi, che i vostri rapporti non vadano più alla grande come una volta!

Se prima parlavate costantemente di darvi da fare o se i vostri preliminari erano molto più lunghi di adesso o se, ancora, lo facevate più di una volta di fila il problema non si poneva.
In un modo o nell’altro, la tua eccitazione aveva tempo per svilupparsi e tu arrivavi al momento del rapporto pronta per godere (spontaneamente) del vostro incontro!
Ora, però, complice il tempo che vola via, gli impegni, la noia e anche il fatto che, magari, siete completamente sbilanciati da questo punto di vista, ti trovi veramente in difficoltà.
Beh, ma allora usa semplicemente il trucco dell’orologio!

Appena iniziate a darvi da fare, date un’occhiata all’orologio: da quel momento in poi avete venti minuti per sbizzarrirvi in tutto quello che volete fare per eccitare te prima di arrivare al rapporto vero e proprio o alla penetrazione.
Possiamo assicurarti che basta questa piccola accortezza per cambiare completamente i vostri rapporti.
Provare, in ogni caso, non è mai un male: al limite sarete venti minuti in ritardo rispetto a qualsiasi impegno avevate già preso!
Il trucco dell’orologio, però, vale veramente la pena.
Ricorda: tutto è permesso basta che duri venti minuti (e che piaccia ad entrambi, ovviamente!).