Test: perché il pellegrino è rimasto senza soldi? Risolvi il mistero

Sai perché il povero pellegrino non ha più un centesimo in tasca? Risolvi il test e dimostra di essere un vero genio: vediamo cosa sai fare

Un uomo decide di partire per un viaggio e va in pellegrinaggio presso un paese molto lontano. Ad un certo punto si trova davanti un monastero ormai caduto in rovina e nota la presenza di qualcuno. Si tratta del vecchio custode, rimasto lì a sorvegliare le rovine dell’antico monastero. Il custode racconta al pellegrino di avere tre icone storiche di santi in grado di compiere dei miracoli.

Test logica copertina
Foto: Chedonna (modificata con Canva)

Secondo il racconto dell’uomo, le icone sarebbero capaci di raddoppiare i soldi che i fedeli hanno in tasca. Esiste una sola condizione: i santi vanno supplicati recitando una preghiera molto lunga e difficile da pronunciare perché è in lingua madre. Il pellegrino è incuriosito e acquista un santino al costo di dieci euro. Nota con grande gioia e con un pizzico di sorpresa che i suoi soldi sono realmente raddoppiati dopo aver recitato la preghiera, quindi decide di acquistare un altro santino.

L’entusiasmo lo spinge ad acquistare anche un terzo ed un quarto santino ma proprio dopo quest’ultimo tentativo, il pellegrino si accorge di non avere più un soldo in tasca. Come mai? Quanti soldi aveva il pellegrino quando ha effettuato il viaggio? Com’è possibile che adesso le sue tasche siano vuote? Prova a ragionare, la soluzione è davanti ai tuoi occhi (o qui sotto), devi soltanto trovarla.

La soluzione del test

Il trucco per risolvere un test di logica e ragionamento è trovare il metodo corretto, possibilmente aggirando gli ostacoli inseriti nel testo dell’enigma solo per farti sbagliare. Se lo hai fatto in maniera corretta, vuol dire che adesso conosci la soluzione del test e quindi meriti tutti i nostri complimenti. Per risolvere un test del genere in pochi secondi è necessario avere una grossa preparazione.

Pellegrinaggio
Foto: Chedonna (modificata con Canva)

Se, al contrario, stai vagando a destra e a sinistra e non hai idea di quale possa essere la risposta esatta, non buttarti giù con il morale. Probabilmente hai soltanto bisogno di maggiore allenamento con altri test simili a questo. Ti ricordiamo che questo test non ha nessun collegamento con tesi o teorie scientifiche, si tratta di un semplice passatempo che vogliamo regalare alle nostre lettrici e ai nostri lettori.

Ecco la soluzione del test: il trucco è andare a ritroso. Se il pellegrino è rimasto senza soldi, vuol dire che aveva dieci euro prima della quarta preghiera. Questo significa che ne aveva quindici nel tentativo precedente, 17,5 in occasione della seconda grazia e all’inizio aveva 18,75€. Ecco uno schema per rendere il test più comprensibile:

  • Quarto tentativo:
  • 0€ dopo la preghiera;
  • Costo della preghiera: 10€;
  • Quota iniziale: 10€.
  • Terzo tentativo:
  • 10€ dopo la preghiera (5×2);
  • Costo della preghiera: 10€;
  • Quota iniziale: 15€.
  • Secondo tentativo: 
  • 15€ dopo la preghiera (7,5×2);
  • Costo della preghiera: 10€;
  • Quota iniziale: 17,5€.
  • Primo tentativo:
  • 17,5€ dopo la preghiera (8.75×2);
  • Costo della preghiera: 10€;
  • Quota iniziale: 18.75€

L’uomo aveva 18,75 euro in tasca quando è arrivato al monastero. Lo avevi capito?