Continui ad applicare il fondotinta anche se è così? È un grave errore!

L’errore più comune che si fa con il fondotinta è quello di continuare ad applicarlo anche quando è scaduto. Come si capisce quando evitare?

Il fondotinta è uno dei prodotti cosmetici che utilizziamo più di frequente e che soprattutto indossiamo per moltissime ore.

errore fondotinta scaduto
(Chedonna)

Al fine di ottenere una perfetta copertura di discromie e imperfezioni della pelle, spediamo molte energie nella scelta del prodotto dal colore e dalla texture perfetta. Quando lo abbiamo trovato siamo tentate di utilizzarlo fino all’ultima goccia, anche perché probabilmente non è costato poco.

Il problema è che, come tutti i cosmetici anche i fondotinta hanno una data di scadenza che indica il momento a partire dal quale il prodotto non presenta più le caratteristiche con il quale è stato venduto e per le quali probabilmente è stato acquistato.

A differenza di quanto accade con i prodotti alimentari i moderni cosmetici una volta scaduti non diventano tossici, semplicemente cominciano a perdere progressivamente di efficacia.

Questo significa che nella maggior parte dei casi possiamo continuare a usarli senza particolari rischi per la nostra pelle, tuttavia i risultati che speravamo di ottenere non saranno esattamente quelli che ottenevamo quando abbiamo aperto la confezione.

Come riconoscere un fondotinta scaduto e non commettere più l’errore di utilizzarlo

La data di scadenza di un fondotinta è la stessa riportata sulla maggior parte dei cosmetici, cioè 12 mesi dall’apertura del flacone.

fondotinta scaduto
(Canva)

Bisogna specificare però che i cosmetici durano 12 mesi dall’apertura solo se conservati correttamente, cioè se si trovano nelle condizioni ambientali ideali a mantenere inalterata la loro composizione chimica e la loro consistenza.

Purtroppo in estate queste condizioni spesso non possono essere mantenute. Può capitare quindi che i cosmetici si trovino casualmente esposti al sole oppure a temperature più alte di quelle a cui dovrebbero essere conservati.

Il caldo comporta un più veloce deterioramento dei prodotti, quindi una rapida alterazione della loro texture e una drastica diminuzione della loro efficacia.

Fortunatamente recuperare alcuni prodotti cosmetici danneggiati è possibile, come nel caso dell’ombretto, ma in certi casi le cose sono più complesse.

Per capire se un fondotinta è scaduto o no basta controllare la sua consistenza e i residui che lascia all’interno del flacone (ammesso che il flacone sia trasparente, ovviamente).

In pratica per capire se un fondotinta mantiene la sua efficacia è necessario controllare se la parte oleosa si è separata dai pigmenti.

Se, quando cerchiamo di far fuoriuscire il prodotto dal flacone, fuoriesce prima un liquido chiaro e viscoso, e soltanto dopo la parte colorata dal prodotto, significa che il prodotto si è separato e ha perso di efficacia.

Applicandolo sul viso ci renderemo conto che al 90% ha perso di coprenza e la sua texture non è più quella originale, quindi risulta più difficile da stendere e si accumula più facilmente nelle pieghette e nei pori del viso.

Non buttare il fondotinta separato: ecco come recuperarlo

La parte trasparente e viscosa del fondotinta è in pratica la parte oleosa del prodotto, quella che ne assicura la fluidità. Se l’olio che fuoriesce dal tubetto non è moltissimo rispetto al prodotto colorato si può tentare di recuperare il prodotto senza doverlo buttare.

Uno dei primi tentativi da fare è agitare molto bene il flacone e poi riporlo in frigorifero per almeno 20 minuti prima di utilizzarlo. Questo processo dovrebbe “riamalgamare” le varie parti del prodotto ricreando la giusta texture del prodotto.

Purtroppo, se la parte molto liquida e inutilizzabile del prodotto è davvero molta non c’è più molta speranza di recuperare il fondotinta. Il consiglio è di rinunciare e acquistarne un altro.

Anche mescolare il prodotto separato a un prodotto dalla consistenza ancora corretta non è una buona idea. L’aggiunta di un prodotto troppo liquido o dalla consistenza alterata non farà altro che peggiorare la texture e la coprenza del prodotto buono.